Connettiti con noi

Hanno Detto

Cannavaro: «Mancini e Vialli? Santi subito»

Pubblicato

su

Euro 2020, Fabio Cannavaro elogia Vialli e Mancini per il successo nella competizione: le parole dell’ex difensore dell’Italia del 2006

Fabio Cannavaro, eroe della Nazionale Italia del 2006, ha speso qualche parola alla Gazzetta dello Sport per elogiare Gianluca Vialli e Roberto Mancini. Le sue dichiarazioni sugli ex bomber della Sampdoria.

COPPIA D’ORO – «Mancini? Santo subito. Ovviamente assieme a Gianluca Vialli. Hanno emozionato tutti, esattamente come quando giocavano. La loro è una storia bellissima. Mancini ha dato ossigeno a un movimento in grave difficoltà, ma adesso mi auguro che si continui a crescere e non succeda come nel 2006 quando dopo il nostro trionfo al Mondiale ci siamo bloccati».

CHIESA COME PAPA’ ENRICO«La postura e il tiro sono simili. Enrico era molto forte, ma Federico diventerà ancora meglio. È un ragazzo intelligente, ben educato dai genitori: io Federico lo conosco da quanto era un bimbo, quando è nato il papà era mio compagno nel Parma. Ecco, Enrico era forte, ma un po’ fifone a volte: soprattutto quando subiva un colpo. Federico sembra più duro, deve soltanto diventare più continuo: a volte non lo vedi per diversi minuti, però lo senti».

Advertisement
Advertisement

News

Advertisement