Ferrero annuncia: «Prendiamo lo stadio»

ferrero sampdoria
© foto Mattia Bronchelli

Massimo Ferrero è ormai uomo di calcio da più di tre anni: ieri, al Dall’Ara per Bologna-Inter, ha fatto il punto anche sulla sua Sampdoria

Massimo Ferrero fa parte, da più di tre anni, del mondo del calcio. Non è una novità vederlo sugli spalti degli stadi d’Italia in occasione di qualche partita e non solo della sua Sampdoria: ieri si trovava tra le mura del “Dall’Ara” di Bologna per assistere alla partita contro l’Inter assieme al suo braccio destro l’avvocato Antonio Romei. Intercettato al termine dell’anticipo della quinta giornata di Serie A, il presidente blucerchiato ha parlato delle squadra allenata da Marco Giampaolo, dello stadio “Ferraris” di Genova e dell’introduzione del VAR. Soddisfatto del campionato della sua squadra, Ferrero non pone obiettivi: «Viviamo partita dopo partita. Sono molto felice di come gioca la squadra, stiamo costruendo qualcosa d’importante. Lo stadio? Se ce lo danno, ce lo prendiamo. Riguardo alla trattativa con il Comune di Genova, come diceva Orietta Berti, “finché la barca va…”». E il VAR? La così tanto osteggiata innovazione del mondo arbitrale gli piace: «È arrivato al momento giusto, prima si discuteva dell’arbitro ora si discute del VAR ma i campionati sono stati tutti regolari».