Ferrero e la contestazione: «Giusto che vadano sotto il mio albergo?»

ferrero coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente della Sampdoria commenta l’atto di protesta organizzato dai Gruppi della Sud sotto il Meliá e l’AC Hotel

«È giusto che ci sia la Digos fuori da Casa Samp? Che qualcuno vada sotto il mio albergo? Se ci fossero dei demeriti sportivi lo capirei, ma è solo per la storia di Vialli. Questo non è sport, questa non è informazione». Si è sfogato così Massimo Ferrero dopo aver appreso che una folta rappresentanza di tifosi blucerchiati, appartenenti ai Gruppi della Sud, ha organizzato un corteo di protesta prima sotto l’albergo Meliá (dove alloggia durante i soggiorni nel capoluogo ligure) e poi l’AC Hotel, mentre era in corso una cena tra i dirigenti della Sampdoria e alcuni calciatori.