Connettiti con noi

Gli Ex

Ferrero in lacrime dopo la revoca dei domiciliari: «Sei mesi tremendi e ingiusti»

Pubblicato

su

Massimo Ferrero, ex presidente della Sampdoria, è scoppiato in lacrime dopo la notizia della revoca degli arresti domiciliari

Massimo Ferrero è tornato in libertà dopo l’arresto avvenuto lo scorso 6 dicembre, che lo ha visto rinchiuso prima nel carcere di San Vittore di Milano e poi agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Roma. L’ex presidente della Sampdoria ha commentato in lacrime la notizia: «Sono stati sei mesi tremendi e ingiusti, con questa decisione il giudice ha dimostrato di essere equilibrato».

Nel frattempo, il Viperetta è stato rinviato a giudizio (insieme agli altri indagati Vanessa e Giorgio Ferrero, l’ex moglie Laura Sini, i contabili Aniello Del Gatto, Roberto Coppolone, Cesare Fazioli, Giovanni Fanelli e Paolo Carini). In attesa di processo, resta solamente l’interdizione per dodici mesi dagli incarichi direttivi di qualsiasi attività.