Ferrero in piazza per la Vis Pesaro: «Lusingato, ora manteniamo la Serie C»

ferrero sampdoria vis pesaro
© foto Twitter

Festa in piazza per la collaborazione tra Vis Pesaro e Sampdoria, Ferrero: «Qui per mantenere la Serie C, e non solo».  FOTO

Circa 700 i tifosi della Vis Pesaro che oggi pomeriggio hanno raggiunto Piazzale della Libertà, sul lungomare della città marchigiana, per assistere alla presentazione della collaborazione con la Sampdoria. Sulle note di “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano, a ricordare l’atmosfera del “Ferraris”, il presidente blucerchiato Massimo Ferrero ha fatto la prima apparizione davanti al suo nuovo pubblico: «Questa è gente che ha core – ha esordito, rivolgendosi al sindaco Matteo Ricci e ai dirigenti vissini –. Senza di loro questa società non esisterebbe. Io sono lusingato di essere qui per aiutarli a mantenere questa categoria, che hanno faticosamente riconquistato dopo 13 anni, e provare a dare un valore aggiunto. Per mantenere la Serie C, e perché no… per provare a raggiungere la bellezza. Alla prima o alla seconda di campionato vi vengo a trovare», ha assicurato Ferrero. «Fare i professionisti è una cosa seria – ha aggiunto il copresidente della Vis Pesaro Marco Ferri – e la Sampdoria ci aiuterà a imparare come si fa».

Ferrero ha poi posato sciarpa biancorossa e bandiera blucerchiata per tornare a vestire i panni del produttore cinematografico, cogliendo l’occasione per recarsi al Pesaro Doc Fest, rassegna del documentario sociale ideata e organizzata dall’attore Luca Zingaretti – volto ormai celeberrimo grazie soprattutto alla fiction di successo “Il commissario Montalbano” -. Er Viperetta non ha perso tempo e si è fatto immortalare insieme a lui, caricando la foto sull’account Instagram della società.

2. Il sindaco di Pesaro entusiasta

3. Ferrero con i tifosi della Vis Pesaro

4. Ferrero e Luca Zingaretti

Instagram @sampdoria
Articolo precedente
la gumina palermoLa Gumina, affondo Sampdoria: cifre e dettagli
Prossimo articolo
Osti Sampdoria calciomercatoOsti infiamma la Vis Pesaro: «Facciamo nascere altri Mancini»