Ferrero sempre più solo: dal gelo con Romei alla tensione con DiFra

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Samp si spacca, Ferrero sempre più isolato: dal gelo con Romei alla tensione con Di Francesco

Se la Sampdoria non sembra ancora aver trovato la quadra in campo, nei movimenti e negli schemi, la situazione non è migliore all’interno della dirigenza. Ai vertici del club, infatti, le cose non vanno bene tra il presidente Massimo Ferrero e il suo vice Antonio Romei: sarebbe proprio il gelo che regna tra i due, la fonte dei problemi che la Samp sta attraversando in questo momento, dai risultati disastrosi in campionato allo stallo nella questione cessione (ieri l’appello di Edoardo Garrone per accelerare i tempi).

Ferrero – secondo quanto riportato da Il Secolo XIX – accusa di “alto tradimento” il suo amico e braccio destro: per lui, l’avvocato avrebbe tramato alle sue spalle per spianare la strada al gruppo Vialli, candidato a rilevare la società. Una situazione che ha creato un vuoto di potere e una vera e propria spaccatura interna, tra chi sta dalla parte del Viperetta e chi contro: la riprova è arrivata – per l’ennesima volta – dal modo in cui la dirigenza si è distribuita sugli spalti del “Mapei Stadium” domenica sera. Ferrero da una parte, accerchiato da una cricca di fedelissimi, tra cui il commercialista Gianluca Vidal, incaricato di portare avanti le trattative per la cessione, e dall’altra Romei, affiancato dal responsabile dello scouting Riccardo Pecini e da Carlo Vitalini Sacconi, avvocato del suo studio che si occupa della stesura dei contratti.

I problemi di comunicazione si ripropongono anche nelle trattative per il passaggio di mano del club. La cordata di imprenditori guidata da Vialli non parla con Ferrero, e viceversa: una situazione a dir poco surreale, pensando che si dovrebbe arrivare a un accordo in tempi brevi dopo mesi estenuanti di tentativi. Anche per quanto riguarda la gestione del mercato estivo, non ci sono state vere e proprie linee guida decise congiuntamente, con Ferrero che si è fatto carico delle strategie da seguire, a partire della scelta del nuovo allenatore. Quello stesso allenatore che adesso è amareggiato e vede disattese le promesse di inizio estate che lo hanno convinto ad accettare la panchina blucerchiata: oltre che con i colleghi della dirigenza, non mancano tensioni tra il patron doriano ed Eusebio Di Francesco, con cui il feeling è a rischio. Bisognerà ripartire al più presto con un nuovo spirito per cercare di salvare l’ambiente, ritrovando quell’armonia e quella sinergia che avevano caratterizzato le stagioni passate. Per affrontare le prossime settimane ci vorrà compattezza, in attesa di capire quale sarà il futuro societario della Sampdoria.