Ferrero in visita da Toti: «Samp, il sogno dello stadio non è tramontato»

ferrero stadio sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Massimo Ferrero incontra il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti: «Sogno ancora uno stadio solo della Sampdoria, gli ho fatto delle proposte»

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è al lavoro per il futuro della sua società. Oggi è stato intercettato dai microfoni di Telenord in Piazza De Ferrari, all’uscita del Palazzo della Regione Liguria, dove ha incontrato il presidente Giovanni Toti: «Sono andato a trovare un presidente che ritengo stia facendo molto in questa regione. Io ho progetti di sport, cultura, cinema e non mi sono mai tolto dalla testa l’idea dello stadio alla Fiera. Va bene aver preso in gestione il “Ferraris”, ma il mio sogno di fare uno stadio solo della Sampdoria non è tramontato: io gli ho fatto delle proposte e adesso vediamo, fra poco ci saranno le elezioni. Lui mi sembra ben contento di far muovere questa città, che è la più bella del mondo ma è molto statica: è pieno di idee, di voglia di lavorare e di migliorare. Sarebbe bello che ogni squadra che avesse il suo impianto: lo stadio è fatturato, il fatturato sono giocatori, i giocatori sono punti in classifica, e i punti sono trofei».

MERCATO – Si passa poi a domande sul mercato, sia per quanto riguarda i giocatori sia per la panchina: «Schick all’Inter? Non ho avuto nessuna richiesta e nessuno è in vendita, poi il mercato è chiuso e se ne parla a giugno. Giampaolo? Ha un contratto ancora di due anni, quindi è straconfermato». Un’ultima battuta sui tifosi blucerchiati, sempre vicini alla squadra e determinanti durante le gare casalinghe: «Io ne ho girato tanti stadi, ma i tifosi della Sampdoria, e devo dire anche quelli del Genoa, non si esauriscono veramente mai. Loro cantano a squarciagola pure se perdi, sono meravigliosi: sono il 50% delle vittorie in casa».

Articolo precedente
ferrero muriel sampdoriaMuriel: «A Genova mi sento a casa. Vi racconto la mia infanzia»
Prossimo articolo
melchiorri cagliariMelchiorri ricorda Cagliari-Samp: «Mix di emozioni, voglia e fame»
  • ederarossa

    Non abbandonerei li dea di Trasta…….logisticamente forse migliore