Festa UTC a Villa Croce: è polemica

© foto Blucerchiando

Festa degli Ultras Tito Cucchiaroni a Villa Croce: tifosi costretti a togliere gli stendardi blucerchiati dall’edificio storico

L’annuale festa degli Ultras Tito è stata anche quest’anno un bel successo: sono molti i tifosi che hanno partecipato alla reunion di uno dei gruppi più numerosi e importanti della Gradinata Sud, rendendo la due giorni – 8/9 giugno – un’occasione per stare insieme, naturalmente con i colori blucerchiati a fare da costante filo rosso – è stata anche allestita una mostra per celebrare i 30 anni della vittoria della Coppa Italia. Tutto benissimo dunque, o quasi: sì, perché il fatto che ad aver ospitato la festa degli UTC sia stata Villa Croce, edificio protetto dalla Soprintendenza per i beni archeologici, le belle arti e il paesaggio, ha scatenato una serie di polemiche che hanno costretto i tifosi a togliere gli stendardi blucerchiati appesi alle facciate della Villa stessa. Diversi cittadini, sui social, si sono infatti lamentati del fatto che un bene di proprietà del Comune fosse indebitamente “fidelizzato” in questo modo, portando l’attenzione sul divieto di stendere stendardi, striscioni e simili in facciata ai beni tutelati. Il risultato è stato che, dopo l’intervento della Soprintendenza, i tifosi hanno dovuto rimuovere gli striscioni esposti all’esterno di Villa Croce, anche se ciò non ha inficiato il positivo svolgimento della festa.

Articolo precedente
majer lokomotiva zagabriaSamp, quanto luccica Majer: è il tuo diamante
Prossimo articolo
Rivoluzione in attacco: Zapata via, c’è Zaza