Connettiti con noi

News

FIFA, Infantino: «Il calendario può cambiare ma tutelando le nazionali»

Giacomo Primo

Pubblicato

su

infantino fifa

Gianni Infantino, presidente della FIFA, ha valutato l’ipotesi di modificare il calendario delle nazionali alla luce dell’emergenza Coronavirus

L’emergenza Coronavirus mette in ginocchio il mondo del calcio. Le problematiche dovute all’epidemia riguardano non solo l’economia calcistica, ma anche i numerosi impegni a cui sono chiamati i calciatori. Il presidente della FIFA, Gianni Infantino, ha commentato questa problematica valutando l’ipotesi di una modifica al calendario.

«Dobbiamo metterci a tavolino abbiamo preso delle decisioni sul calendario delle gare internazionali, ma alcuni degli eventi accaduti in questo periodo hanno dimostrato che magari ci sono altri modelli su cui possiamo ragionare. Non ci sono decisioni prese, ma penso che non ci debbano essere tabù. A volte less is more. Anche in passato, per esempio, abbiamo pensato di abolire una competizione come la Confederation Cup, così come di rimodellare il Mondiale. È anche importante proteggere le nazionali: tutti i tifosi lo sono sia del club che della propria nazionali. Penso che a metà 2021 si debba immaginare un nuovo calendario per gli anni a venire, quando scadrà quello attuale».

Advertisement