Connettiti con noi

News

I film per sopravvivere fino all’inizio dei Mondiali 2022 in Qatar

Pubblicato

su

Tra la sosta del campionato e l’inizio dei Mondiali, ecco le nostre proposte di film sul calcio per una settimana senza partite

Cinque giorni senza calcio. Avete capito bene: cinque giorni da oggi all’inizio dei Mondiali senza pallone. Citando il colonnello Kurtz “l’orrore”. Dopo mesi di partite ogni giorno, per ogni palato e fede calcistica, questa settimana i dipendenti dal pallone non avranno la loro quota giornaliera. Come rimediare all’horror vacui? Magari con qualche film e serie TV a tema calcistico! Ecco i consigli della redazione di Calcionews24 con i migliori film e serie tv a tema calcistico per non sentirne la mancanza fino al fischio d’inizio di Qatar-Ecuador.

Martedì: Febbre a 90

Da un grande libro di Nick Hornby, un grande film con un Colin Firth superlativo. La storia d’amore lunga tra un tifoso e la sua squadra. Uno sguardo che diventa universale per ogni tifoso: Paul (Colin Firth) insegna in un liceo del nord di Londra e ha una storia d’amore con l’Arsenal che dura una vita. Ad un certo punto si intromette una collega e la storia d’amore diventa un triangolo.

Se “la vita è una merda perché la vostra squadra fa schifo o viceversa“, se conoscete qualche apostata che il calcio “22 mutande che inseguono il pallone“, se amate l’Arsenal (e anche se, come il sottoscritto, lo odiate), questo è il film che fa per voi.

Mercoledì: Ted Lasso

Un balsamo per l’anima. La serie tv di Apple TV sarà in grado di venirvi incontro in un triste e presumibilmente freddo martedì di novembre e scaldarvi il cuore. La storia vede Ted Lasso (Jason Sudekis), allenatore di football americano collegiale attraversare l’Atlantico per allenare il Richmond, squadra di calcio inglese.

Con la sua attitudine positiva l’americano baffuto conquisterà il cuore della squadra, della presidentessa del club e i tifosi. Attorno a lui una parata di personaggi di cui vi innamorerete: dal duro col cuore d’oro Roy Kent (Brett Goldstein), al tamarrissimo Jaime Tartt (Phil Dunster), oltre al sorridente Sam Obisanya o a Dani “Football is life” Rojas. La serie, premiata agli Emmy e al Golden Globe, trascina lo spettatore a seguire le vicende di questa strano, amabile gruppo. Se siete curiosi e non giudicanti, se il calcio è vita e ogni tanto morte, ma per lo più è calcio questa serie fa per voi.

Giovedì: Fuga per la Vittoria

Seconda guerra mondiale: un gruppo di prigionieri alleati gioca una partita contro una rappresentativa delle SS in uno stadio pieno di gerarchi nazisti e partigiani francesi… e nella squadra degli alleati ci sono Pelè in attacco, Michael Caine in regia e Sylvester Stallone in porta! Un cocktail hollywoodiano, al suo primo approccio al pallone. Perché vederlo? Ma per gli incredibili aneddoti che circondano il filmPartendo dal soggetto: un gruppo di prigionieri di guerra che giocano contro una rappresentativa di ufficiali nazisti.

Un fatto realmente esistito, la famigerata “partita della morte“. I prigionieri erano ucraini, calciatori della Dinamo e della Locomotiv Kiev, che sconfissero i tedeschi. Purtroppo, il lieto fine Hollywoodiano appartiene alla fabbrica dei sogni, e di quei calciatori eroici solo due sopravvissero alla guerra, tutti morirono poco dopo la partita e per quella vittoria.

Il resto dell’aneddotica appartiene al cast stellare. Cominciando dal rapporto tra Pelè e Michael Caine: l’attore inglese accettò solo per poter conoscere Pelè, il quale disse che l’attore inglese, per quanto un gentiluomo, fosse il peggior “calciatore” che avesse mai visto. E poi c’è Stallone. L’americano infedele che: prendendo sotto gamba gli allenamenti con Gordon Banks, campione del mondo nel 1966, si ruppe due costole e la spalla, in un momento di hubris volle parare un rigore a Pelè – che elegantemente calciò centrale – rompendosi un dito, che “io sono la star, io faccio il gol della vittoria” (e meno male che c’era Pelè a spiegarli che da portiere era difficile e non Rogerio Ceni). Insomma, se amate i blockbuster hollywoodiani, le grandi stelle e la storia della seconda guerra mondiale, questo film potrebbe fare al caso vostro.

SCOPRI GLI ALTRI FILM SU CALCIONEWS24

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.