Connettiti con noi

Focus

Genoa Sampdoria: top e flop del match VOTI

Francesca Faralli

Pubblicato

su

sampdoria

Genoa Sampdoria, i top e i flop del match della 25a giornata del campionato di Serie A: male Verre e Keita, si salva Tonelli

La Sampdoria non va oltre il pareggio contro il Genoa, in occasione della 25a giornata del campionato di Serie AI top e i flop del match disputato al Ferraris.

LEGGI ANCHE – Genoa-Sampdoria: gli highlights del match


Genoa Sampdoria: i top del match

Tonelli 6,5 – Il centrale blucerchiato torna titolare nella partita più delicata dell’anno. Nel primo tempo è deciso su ogni contrasto, non tira mai indietro la gamba. Qualche sbavatura di troppo ma il Genoa non crea quasi nulla. Disastroso nel gol di Zappacosta. Il suo pareggio cambia la valutazione del match.

Bereszynski 6,5 – Prima frazione di gara altalenante per il terzino destro, soffre alcune iniziative rossoblu ma è molto bravo nel pressing sul centrocampo avversario. Nel secondo tempo prova ad aiutare l’offensiva blucerchiata ed emerge per voglia ed aggressività.

Candreva 6 – Dimostra di avere tecnica e rabbia giusta in apertura di tempo. I suoi cross non arrivano mai a destinazione ma la corsa non è mancata nel primo tempo. Nella ripresa parte male ed è complice di Tonelli nella frittata compiuta sull’1-0 Genoa. Ottimo l’assist sull’angolo per il pareggio blucerchiato. Troppo egoista nel finale.


Genoa Sampdoria: i flop del match

Verre 5 – Si vede poco il trequartista blucerchiato, qualche spunto interessante ma negli ultimi trenta metri non riesce mai a creare problemi alla difesa rossoblu. Non funziona, nel primo tempo, il rapporto con i due centravanti della Samp. Non si vede praticamente mai nei pochi minuti della sua ripresa.

Keita 5 – Mai in partita il centravanti della Sampdoria. Sbaglia ogni passaggio e non riesce ad incidere in nessuna verticalizzazione, nel primo tempo. Nella ripresa è poco più che un fantasma. Una sua deviazione involontaria crea qualche grattacapo a Perin. Partita, nel complesso, deludente.

Silva 5,5 – Il portoghese ha sofferto nel primo tempo il pressing degli attaccanti e dei centrocampisti rossoblu. Troppi palloni persi per lui. Palloni che hanno creato pericoli di contropiede. Anche ad inizio ripresa le troppe imprecisioni smorzano la macchinosa manovra blucerchiata.

Advertisement