Giampaolo, affidati a Quagliarella: bestia nera di Spalletti

© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo e Spalletti nuovamente avversari: il tecnico doriano ha un asso nella manica, il nerazzurro il favore dei precedenti

Facendo un balzo all’indietro, prima di Inter-Sampdoria del girone di andata, vediamo come la situazione sia per certi versi simile e per altri completamente opposta. La Sampdoria era uscita vincente, in goleada, contro la squadra di Zenga: la partita giocata in casa aveva visto andare in rete ben cinque blucerchiati e c’era il traino dell’entusiasmo di andare a fare bene anche in casa dei nerazzurri a differenza di oggi, in cui si torna a giocare dopo la sconfitta maturata allo “Scida”. L’Inter aveva saputo contenere il Napoli, un film rivisto anche in questo girone di ritorno, con uno Skriniar superlativo. Si giocava a San Siro, casa dei nerazzurri, ma con la convinzione di poter fare bene e infatti, la Sampdoria, quella partita non la sbagliò. Il risultato non fu positivo, ma la squadra di Giampaolo seppe – grazie alle reti di Quagliarella e Kownacki -, dare del filo da torcere ai nerazzurri. Sarà la sfida numero ventitré tra Spalletti e i blucerchiati con risultati che, purtroppo, pendono dalla parte del tecnico dell’Inter: sono solo quattro le sconfitte subite, tredici le vittorie e sei i pareggi.

1. Giampaolo, affidati a Quagliarella: bestia nera di Spalletti

Giampaolo da parte sua ha due precedenti vincenti contro l’Inter da allenatore della Sampdoria: il campionato 2016/17 ha portato ben sei punti nelle casse blucechiate. Quagliarella – bestia nera di Spalletti, come affermato dallo stesso tecnico nerazzurro al termine della partita disputata a Milan -, tra le mura del “Ferraris” realizza l’1-0 che vale i tre punti, gli altri – conquistati a “San Siro” – arrivano di nuovo grazie all’attaccante italiano e a Schick. Giampaolo ha battuto tre volte in carriera il collega, subendo la sconfitta nelle restanti cinque partite. Mai è arrivato un pareggio. Oltre alla vittoria già citata, il tecnico doriano ha battuto Spalletti guidando il Siena nella stagione 2008/09 contro la Roma e con il Cagliari nella stagione 2006/07.

2. Spalletti, i precedenti sono favorevoli…ma non tutti

Spalletti contro la Sampdoria ha realizzato dodici vittorie, l’ultima risale alla partita di andata terminata con il risultato di 3-2 per la squadra nerazzurra. In precedenza aveva battuto la Sampdoria in Coppa Italia nella stagione 2016/17, match molto discusso perché seguito da una prestazione – quattro giorni dopo al “Ferraris” – diametralmente opposta da parte dei blucerchiati che batterono la Roma con il risultato di 3-2. In carriera l’allenatore nerazzurro ha affrontato il Doria con quattro squadre diverse: Empoli, Ancona, Udinese e Roma. Allenò la squadra blucerchiata nella stagione 1998/99 conseguendo undici vittorie, otto pareggi e quindici sconfitte: il suo cammino non fu semplice venendo esonerato dopo la sconfitta contro la Lazio per 5-2 e poi richiamato, a seguito delle dimissioni di Platt, per cercare di salvare la squadra dalla retrocessione. Il tentativo di rimonta venne vanificato dal rigore molto dubbio, assegnato da Trentalange, nella partita contro il Bologna, pareggiata per 2-2.

Articolo precedente
Trotta e il successo sulla Samp: «Avevamo molta più sete di vittoria»
Prossimo articolo
gavillucci arbitro aia serie aVAR, si cambia: dal prossimo anno potrebbe essere centralizzata