Giampaolo e Nicola: identità contro ricerca di continuità

giampaolo
© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo e Nicola non hanno tanti precedenti contro, i due tecnici perseguono un obiettivo: il mantenimento di un’identità di gioco contro la ricerca di continuità nella prestazione

Marco Giampaolo, nella giornata di oggi, ha ripreso gli allenamenti in vista del Crotone. Seppur sulla carta possa sembrare una partita facile, la storia racconta qualcosa di diverso: la Sampdoria è grande contro le grandi e si perde, troppo facilmente, contro le piccole realtà. E questo, parola di Giampaolo, deve finire. La prova di maturità arriva sabato, alle ore 18:00, davanti al pubblico del “Ferraris“. Nessun alibi, solo fatti, concretezza ma sopratutto identità. Il tecnico blucerchiato vuole questo dai suoi ragazzi: continuare a vedere quell’identità di gioco che hanno messo sul campo contro il Milan e nuovamente contro l’Atalanta. La Sampdoria scesa in campo ad Udine va invece dimenticata, archiviata e sepolta per sempre. E Davide Nicola? Il tecnico del Crotone dalla sua squadra vuole solo una cosa: la continuità di prestazione dopo la partita contro il Torino. Seppur per molti la squadra granata e la Sampdoria si equivalgono, i blucerchiati al momento sembrano essere un gradino sopra la compagine allenata da Mihajlovic. Non per questo Nicola si arrenderà ad un epilogo già scritto: i numeri parlano in suo favore, ha già vinto in trasferta e l’idea è quella di bissare l’esperienza. Vediamo nel dettaglio il confronto tra i due tecnici.

1. Giampaolo e la prova di maturità

Valentina Martini

La Sampdoria ha sempre trovato più facile giocare con squadre che, sul terreno di gioco, fossero propositive e non attendiste. Giocare contro una squadra tipo il Milan o l’Atalanta che attacca e si apre al contropiede, non è come giocare contro una squadra “muro di gomma” che ha come unico scopo di respingere ed allontanare il rischio di un gol e solo dopo pensare a realizzarne qualcuno. La squadra doriana sarà chiamata a dimostrare di saper costruire trame di gioco anche contro una compagine che farà della forza fisica il suo mantra.

2. Nicola: i precedenti contro Giampaolo e la Sampdoria

Da allenatore Nicola ha affrontato la Sampdoria solo tre volte in carriera: due con il Crotone, nella scorsa stagione ottenendo una vittoria e un pareggio, e la prima in assoluto all’epoca del Livorno. Quel match lo vide sconfitto per 2-1. Il bilancio contro Giampaolo è di soli due precedenti: il pareggio casalingo e la vittoria al “Ferraris” che ha lanciato gli squali verso la rimonta e l’agognata salvezza.

3. Giampaolo alla ricerca della prima vittoria

Valentina Martini

Il tecnico blucerchiato non ha avuto molta fortuna in carriera contro il Crotone. I precedenti sono solo tre ma in nessuno di questi è arrivato a portare a casa i tre punti. Anzi, su nove punti a disposizione, Giampaolo ne ha conquistato uno solo, in carriera, contro i rossoblù. Con la Sampdoria è quindi alla ricerca della sua prima vittoria contro il Crotone, sia in senso generale che tra le quattro torrette rosse del “Ferraris“.

Articolo precedente
Sampdoria-Atalanta da favola: due blucerchiati nella top 11 della Serie A
Prossimo articolo
zenga sampdoriaZenga punzecchia Montella: «La Samp mi esonerò per 4 partite perse su 12»