Giampaolo promuove il VAR: «Un elemento di giustizia»

giampaolo sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo promuove l’utilizzo del VAR: «Un elemento di giustizia, ha diminuito molto gli errori. In futuro le decisioni verranno trasmesse pubblicamente allo stadio»

Se su questioni di modulo e undici titolare ha idee da seguire molto precise e per questo tende raramente a rivederle, Marco Giampaolo è un allenatore aperto alle innovazioni nel calcio, specialmente quelle riguardanti le tecnologie a supporto degli arbitri. Da inizio stagione, in Serie A è entrato ufficialmente in vigore l’utilizzo del VAR (Video Assistant Referee) e, nonostante abbia finora mostrato alcune lacune, il tecnico della Sampdoria lo ha promosso a pieni voti parlando al termine di un incontro in Lega tra arbitri e allenatori: «E’ evidente che ci sia un lavoro dietro e la ricerca della perfezione. Non si nascondono gli errori, ma si lavora per migliorarli. C’erano quasi tutti gli allenatori e credo sia stato un confronto molto costruttivo. Il VAR lo sostengo, credo sia un elemento di maggior giustizia. Gli errori si commettono sempre – chiarisce – ma in numero di gran lunga minore». 

Gli errori commessi permetteranno agli arbitri di migliorare nelle prossime scelte. Anche i tempi di intervento, così come il numero degli interventi, sono diminuiti. Noi possiamo contribuire attraverso il giusto comportamento, credo che in futuro si arriverà anche a trasmettere nello stadio certe decisioni del VAR, rendendole pubbliche. Gli arbitri hanno ammesso che sono ancora nell’ambito del miglioramento. Un’osservazione che è stata fatta è, ad esempio,ha riguardato la segnalazione del fuorigioco, che avviene con tempi dilatati perché se poi si annulla un gol è un casino. Ma anche su questo punto – conclude Giampaolo – ci hanno dimostrato che i margini di errore sono bassissimi».