Connettiti con noi

News

Casting allenatore: perché Gotti sarebbe l’ideale per la Sampdoria

Pubblicato

su

Quale sarà il prossimo allenatore della Sampdoria? Oltre a Dionisi, resta valido anche il nome di Gotti: ecco perché potrebbe essere la scelta giusta

Quale sarà il prossimo allenatore della Sampdoria? Oltre alla prima scelta Alessio Dionisi, resta valido anche il nome di Luca Gotti, che in queste ore incontrerà l’Udinese per decidere il suo futuro. Vediamo perché l’attuale tecnico dell’Udinese potrebbe essere la scelta giusta per la panchina blucerchiata.

Nonostante il suo nome sia emerso agli occhi di tutti solo da un anno, la carriera da allenatore di Gotti è iniziata nel 1998 nelle giovanili del Milan, proseguendo anche con tappe molto importanti come il periodo al Chelsea, dove fece da vice a Maurizio Sarri. L’esperienza, quindi, è il suo punto forte, ma anche l’attuale rosa della Sampdoria potrebbe essere un vantaggio in più qualora diventasse lui il nuovo allenatore. Nel 3-5-2 del tecnico, infatti, sono fondamentali i giocatori di grande struttura fisica, capaci di vincere la stragrande maggioranza dei duelli in campo e di offrire più soluzioni di gioco alla squadra (in questo caso il nome di Thorsby è l’esempio più lampante). Importanti anche gli esterni abili a coprire l’intera fascia laterale arrivando spesso al cross  (l’Udinese è la terza squadra che effettua più cross in Serie A) e i vari Augello, Candreva e Bereszynski sarebbero perfetti per questo stile di gioco. Infine, l’undici tipo di Gotti ha nel proprio DNA la corsa, un approccio alla gara molto simile a quello avuto da Claudio Ranieri in questa stagione.

Advertisement