Gravina risponde a Malagò: «Perché il calcio non si ferma»

Coronavirus Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente federale Gravina replica alle parole del numero uno del CONI Malagò: «Il calcio ha una sua specificità»

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha risposto alle dichiarazioni dell’omologo del CONI Giovanni Malagò, che aveva criticato la scelta di far proseguire il calcio nonostante l’emergenza Coronavirus.

«Tutti si fermano e il calcio no? Non entro nel merito delle scelte che hanno adottato le altre discipline. Il calcio ha una sua specificità, lo è per dimensione, per partecipazione e per impatto economico».