Iachini: «Promozioni? Con la Samp la più bella»

Iachini
© foto www.imagephotoagency.it

Beppe Iachini e la Samp, storia di un rapporto indelebile

Quando si parla di allenatori, in casa Samp uno dei nomi più apprezzati dalla tifoseria è indubbiamente quello di Giuseppe Iachini: se la Sampdoria è in Serie A ancora adesso il merito è probabilmente di quella squadra del 2011/12 che conquistò la promozione, mostrando compattezza, cuore, tenacia, tutto quello che serve per prendersi il massimo campionato e poi tenerselo. La Samp è cambiata da quella versione, quello che non è cambiato è l’affetto reciproco che tecnico e tifoseria nutrono a vicenda.

La conferma arriva da un’intervista di IachiniGianlucaDiMarzio.com dove parlando di promozioni – Iachini è l’allenatore in attività con più promozioni dalla B alla A – non poteva non tornare su quella con la Samp: «Le promozioni? Sono tutte belle perché raggiunte con grande sacrificio e patos. Quella più bella però è quella ottenuta con la Sampdoria: subentrai a novembre in una situazione molto difficile perché le avversarie avevano fatto già tanti punti. Dal sesto posto siamo arrivati alla promozione, una grande rincorsa conclusa nel migliore dei modi, con la festa all’ultima giornata del play-off. Esperienza stupenda con ricordi bellissimi di tutta la piazza e tutto l’ambiente. PozziHa avuto qualche infortunio di troppo e questo mi dispiace tantissimo perché sul piano umano è veramente un ragazzo d’oro. Ha sempre avuto qualità da attaccante di razza, è un peccato non sia arrivato ai livelli che meritava».