Connettiti con noi

Hanno Detto

Iervolino dimentica Bonazzoli: «Attacco? Presa una punta molto forte»

Pubblicato

su

Danilo Iervolino, presidente della Salernitana, ha avvisato la Sampdoria e tutte le squadre in lotta per la salvezza

Danilo Iervolino, presidente della Salernitana, in una intervista a Il Mattino ha parlato degli obiettivi che si pone in vista della nuova stagione. Qualche parola anche sull’attacco dove sembra dimenticato l’interesse per Federico Bonazzoli.

GRUPPO – «Si riparte e sono contento per tante cose. Inizialmente volevo rimanere in silenzio, ma sento il dovere di dire che sono soddisfatto del gruppo che sta nascendo. Una squadra rinnovata, che vuole fare spettacolo. Di giovani importanti, tutti nel giro della nazionale. E non abbiamo ancora terminato. Stiamo lavorando su tanti fronti. Dallo stadio alle infrastrutture sportive. Stiamo investendo nel settore giovanile con un budget triplicato rispetto al recente passato». 

PRIMA GIORNATA CON LA ROMA – «Il 14 arriva la Roma di Mourinho e per me è già una finale. Una partita dal grande significato. Una big in casa. Troviamo subito una delle candidate allo scudetto. Siamo motivatissimi. Non dobbiamo pensare che è solo la prima di 38 gare, ma bisogna darle un peso specifico particolare. Avere tanti campioni all’Arechi. Il carisma dello special one, la classe di Dybala e tanti altri elementi ci devono ricordare dove siamo e ciò che vogliamo fare». 

OBIETTIVI – «Salvare la squadra per il 2° anno di fila sarebbe già un bel traguardo. Nel giro di due anni però vorrei essere dall’altra parte della classifica. Possiamo assestarci dalla 15esima alla decima posizione. Ma non ci dobbiamo porre dei limiti. Mi piace spingere sull’acceleratore. Ce la siamo mettendo». 

CAVANI – «Edinson è un discorso chiuso: cerca squadre che militano in Champions. Stiamo prendendo giocatori che possano diventare il nuovo Cavani».

RINFORZI IN ATTACCO – «Guardi, purtroppo in Italia vale sempre quel vecchio detto che se non si pagano tanto i giocatori poi non sono valutati come calciatori bravi. Le faccio un esempio: abbiamo ingaggiato Botheim che valeva almeno 10 milioni di euro. Ma visto che siamo stati bravi a prenderlo praticamente libero, il suo valore sembra come essersi svilito. Gli attaccanti in rosa sono tutti di qualità. A breve arriverà anche un’altra punta. E posso dirvi che sarà molto forte».

MAZZOCCHI – «Gli abbiamo fatto una nuova offerta e non l’ha accettata. Non so come evolverà, mi auguro che resti perché è un ragazzo d’oro che fa la differenza ed è destinato ad essere uno dei migliori in Italia». 

SCUDETTO – «In pole ci sono 5 squadre alla pari. Juve, Milan, Napoli, Inter e Roma. Naturalmente a fine mercato il discorso potrebbe cambiare». 

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.