Il ct del Gambia: «Meglio non aver giocato. Colley bloccato dalla Sampdoria»

colley sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il ct del Gambia e le conseguenze del Coronavirus: «Era importante non giocare. Colley e altri sei bloccati in Italia»

Anche le nazionali hanno dovuto fare i conti con l’emergenza Coronavirus e rinunciare ai propri impegni in programma. Il Gambia ha annullato la doppia sfida contro il Gabon, valida per le qualificazioni della Coppa d’Africa: «È stata una situazione molto brutta per noi – ha esordito il ct Tom Saintfeit negli studi di Star TV – perché avevamo sette dei nostri giocatori che giocano in Italia a cui non è stato permesso di lasciare le loro squadre: giocatori come Omar Colley, Musa Barrow, Lamin Jallow ed Ebrima Colley».

Saintfeit avrebbe perciò dovuto fare a meno di giocatori cardine, come il difensore della Sampdoria: «Erano bloccati in Italia e non potevano andarsene, quindi per noi era importante non giocare, oltre al rischio per la salute di diffondere il virus viaggiando in Africa. Ma ora siamo ansiosi di giocare, stiamo aspettando il giorno in cui potremo. Penso che a giugno non sarà possibile perché i campionati non sono ancora attivi, ma speriamo settembre-ottobre».