Il mental coach Tirelli: «Ecco cosa bisogna fare in questo periodo»

lecce sampdoria convocati
© foto www.imagephotoagency.it

Parla il mental coach Stefano Tirelli: «Si deve per forza guardare all’obiettivo all’orizzonte e mantenere i contatti coi compagni»

Stefano Tirelli, mental coach di calciatori professionisti è stato intervistato dal Secolo XIX. Ecco i consigli dell’esperto per contrastare questo periodo di isolamento forzato che i giocatori della Sampdoria (e non solo) sono costretti a vivere a causa del Coronavirus:

«Si deve per forza guardare all’obiettivo all’orizzonte. E focalizzarsi sulle prospettive future tra un mese, un mese e mezzo, quando si potrà ricominciare. Il modo migliore per non cadere nello sconforto è fare 20 minuti di visualizzazione quotidiana. Una forma di rilassamento fisico e mentale che si riflette positivamente sul sistema nervoso ed endocrino.Per un atleta il cambio è davvero drastico. Bisogna attivare ogni strumento possibile, videochiamate, chat, telefonate, scambiarsi pareri e messaggi possibilmente leggeri in modo da riequilibrare  la pesantezza del momento ed evitare ogni forma di depressione».