Ilicic e Caprari, variazioni tattiche per mister Giampaolo

Ilicic
© foto www.imagephotoagency.it

L’arrivo di Ilicic e Caprari potrebbe permettere a mister Giampaolo una particolare variazione tattica da attuare a partita in corso: ecco quale

Se la cessione di Patrick Schick poteva essere preventivabile da parte dei tifosi blucerchiati, certamente hanno destato più scalpore quella di Milan Skriniar, ormai prossimo a vestire la maglia dell’Inter, e quella di Bruno Fernandes. Il primo era infatti considerato uno degli intoccabili del mister blucerchiato, ma di fronte all’offerta nerazzurra era difficile dire di no; il secondo aveva invece manifestato la volontà di tornare in Portogallo, e la dirigenza ha voluto assecondare la scelta dell’ormai ex numero 10. Da queste operazioni, però, sono nate quelle che portano a vestire il blucerchiato sia Gianluca Caprari che Josip Ilicic, individuato come il sostituto ideale del portoghese ora allo Sporting Lisbona. Due profili certamente interessanti, uno più giovane e l’altro più esperto, che inoltre torneranno molto utili a mister Giampaolo per risolvere un problema che lo scorso anno ha dato parecchi problemi al mister blucerchiato.

Sì perché, come ricorderanno i tifosi blucerchiati, lo scorso campionato è spesso capitato, soprattutto a Marassi e con squadre di caratura tecnica inferiore alla Samp, che gli avversari, per difendere un risultato positivo o per cercare di limitare l’azione offensiva di Muriel e soci, chiudessero completamente gli spazi centrali, determinando un ingorgo a centrocampo e in difesa difficile da bypassare con il fraseggio palla a terra tipico della squadra di Giampaolo. Si determinava così spesso una situazione di stallo, in cui i blucerchiati si ostinavano a cercare di sfondare centralmente senza allargare il gioco sulle fasce, zone di campo nelle quali i terzini non hanno mai aiutato troppo, soprattutto a livello di propulsione. In questo senso, la volontà di arrivare al tiro solo mediante fraseggi stretti e verticalizzazioni centrali ha infatti penalizzato la Samp, che ha spesso avuto bisogno di un fattore estemporaneo – ad esempio, il gol di Fernandes contro il Palermo al Ferraris – per aggiustare il risultato.

Ecco allora che gli arrivi di Ilicic e Caprari potrebbero permettere a mister Giampaolo, a partita in corso, delle piccole correzioni tattiche per evitare quei momenti d’impasse tipici dello scorso anno. Caprari, che spesso ha giocato come terzo d’attacco sulla destra, potrebbe allargare il fronte offensivo, così come potrebbe farlo Ilicic dalla parte opposta del campo: lo sloveno, sia chiaro, arriverà alla Sampdoria per fare il trequartista, ma a partita in corso potrebbe anche spostarsi, se ve ne fosse bisogno, sulla fascia sinistra per costringere la difesa avversaria ad allargare le proprie maglie. Si tratta certamente di un tipo di soluzione che non rappresenterà, per mister Giampaolo, una possibilità dall’inizio della partita, ma che potrebbe aiutare molto a gara in corso, soprattutto tenendo conto della grande abilità dell’ex Roma e dell’ex Palermo nell’uno contro uno, nel creare superiorità numerica. Quantomeno, si tratterà di una freccia in più nella faretra del mister doriano, che potrà poi decidere se e quando sarà il momento di scoccarla.

Articolo precedente
Caprari SampdoriaGianluca Caprari, un funambolo per mister Giampaolo
Prossimo articolo
Caprari SampdoriaCaprari si presenta alla Sampdoria: «La piazza mi affascina». È ufficiale