In Belgio stanno con Praet: «Gioca meglio di chi andrà al Mondiale»

Praet Sampdoria
© foto Valentina Martini

Il giornalista belga Filip Joos non si spiega l’esclusione di Praet dalla Nazionale belga: «Gioca meglio di chi andrà ai Mondiali, ma non è in un top club. Un’opportunità l’avrebbe meritata»

L’esclusione di Dennis Praet dalla lista dei 23 giocatori che disputeranno il Mondiale con il Belgio è ormai cosa pressoché certa: il numero 18 della Sampdoria non ha mai fatto parte della selezione guidata dal ct Martinez, ma in Belgio sono in molti a chiedersi come mai non sia stata data nemmeno un’opportunità ad un giocatore che ha dimostrato di avere grandi qualità. Se lo chiede anche il giornalista belga Filip Joos, che ha seguito la stagione del classe ’94: «Gioca meglio di alcuni giocatori che andranno sicuramente ai Mondiali. Non a caso lo seguono Juventus, Napoli e Roma, i primi tre club della Serie A. Ha segnato la sua prima rete domenica – ha affermato Joos durante la trasmissione Extra Time -, ma solo perché prima aveva giocato nei tre di centrocampo. Dennis lavora molto duramente e ha enormi capacità».

Joos non si spiega insomma come sia possibile che a Praet non sia mai stata data un’opportunità, nemmeno in amichevole: «Praet è un jolly, può giocare in molte posizioni. Perché l’allenatore della Nazionale ora è in Cina per vedere due giocatori che sicuramente porterà al Mondiale? Tutti elogiano Praet per quello che sta facendo: penso che avrebbe meritato almeno una possibilità contro l’Arabia Saudita, è un calciatore che puoi usare in molte posizioni, anche sull’esterno. Ha lasciato l’Anderlecht che non era stata una grande stagione, a livello di squadra e personale, e quella è l’immagine che è restata. Non c’è bisogno che giochi in un top club per andare in Nazionale – conclude Joos -, Praet sta facendo una grande stagione».