Connettiti con noi

Gli Ex

Inter, la soddisfazione di Marotta: «Scudetto? Una liberazione»

Pubblicato

su

Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter nonché ex Sampdoria, ha parlato durante il Festival dello Sport di Trento

Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter nonché ex Sampdoria, ha parlato durante il Festival dello Sport di Trento. Le sue dichiarazioni.

SCUDETTO – «Quando abbiamo raggiunto la matematica certezza dello scudetto è stato un grande momento, una sorta di liberazione per aver raggiunto un obiettivo sicuramente difficile».

MOMENTO DECISIVO – «Un momento preciso non c’è stato, ma devo dire che la grande valutazione è stata fatta nella vittoria contro la Juventus, li abbiamo capito che potevamo essere protagonisti e, addirittura, abbiamo capito che potevamo arrivare lontani e ci siamo arrivati. Il merito è di tutti».

FUTURO – «Sicuramente la pandemia ha accentuato una situazione di grande sofferenza in cui tutti i club italiani si trovavano. In media, Inter, Milan e Juve, hanno perso un totale di circa un miliardo di euro insieme. Il modello attuale non da quindi garanzie e dovevamo trovare dei rimedi, e credo sia giusto non dipendere direttamente sempre dall’azionista. Devo sottolineare come la famiglia Zhang ha profuso circa 700 milioni di euro, ed è normale che prima o poi si debbano rivedere alcune situazioni. Il compito del management è quello di conciliare gli aspetti sportivi con quelli economici finanziari. Quest’anno siamo sicuramente tranquilli grazie alle due cessioni (Lukaku e Hakimi)».