Intervista Castanini: il duro sfogo di Tirotta

© foto Ultras

Vincenzo Tirotta ha commentato duramente le dichiarazioni di Enrico Castanini, membro del CdA della Sampdoria

Vincenzo Tirotta, storico tifoso della Sampdoria, si è lasciato andare a un duro sfogo in merito all’intervista rilasciata da Enrico Castanini, membro del CdA blucerchiato.

LEGGI QUI L’INTERVISTA COMPLETA

«E quindi, dopo quella del genoano che cerca di nascondere la sua fede maldestramente cancellando i propri post pubblici anti-Samp, scopriamo che in questo CdA così prestigioso sono stati inseriti membri che sono oberati dagli impegni, non conoscono i proprietari della Samp, non conoscono la situazione societaria pregressa, non conoscono gli obiettivi, sono sampdorianissimi ma non disturbati dalla presenza di nani e ballerine. Non sono disturbati dal fatto di sedere al fianco di chi è inquisito per aver sottratto indebitamente denari alla Sampdoria qualcuno dei proprietari per lo stesso reato si è detto colpevole). Allora, se non si è disturbati da ciò si è d’accordo, e quando si parla di reati penali essere d’accordo ha un termine brutto da dire ma che rende bene l’idea:”complice”! Certo, non complice della sottrazione di denari, ma complice di un atteggiamento, dei comportamenti, delle scelte future. Ma del resto a lui non servono collaboratori ma solo complici, come quelli che fanno finta di fare domande ed invece ripetono solo la lezioncina che quelche addetto stampa gli ha passato sotto al banco… Ps. Mi scusi, ma che bisogno sentiva di rispondere sì ad una chiamata così? Non si sarebbe sentito più orgoglioso a rispondere: No! Io con uno che offende la Sampdoria e la sua storia non voglio avere niente a che fare! Sarebbe passato alla storia davvero come grande sampdoriano, così invece…».

E quindi, dopo quella del genoano che cerca di nascondere la sua fede maldestramente cancellando i propri post pubblici…

Gepostet von Vincenzo Uno Tirotta am Mittwoch, 12. August 2020