Connettiti con noi

News

Italia, il falso nove non funziona: c’è il problema punta in azzurro

Pubblicato

su

Contro la Spagna si è presentata un’Italia spuntata, viste anche le assenze di Immobile e Belotti. Ma in generale gli attaccanti non segnano

L’Italia è come la Sampdoria, ha un problema nel reparto avanzato. Nella semifinale di Nations League persa contro la Spagna, l’Italia si è presentata con un attacco spuntato. Viste le assenze per infortunio di Immobile e Belotti, Mancini ha mandato in campo un tridente “rotante” con prima Bernardeschi e poi Insigne a fare da falso nove. Non ci sono stati, però, effetti benefici.

Agli Azzurri manca un bomber, uno alla Lukaku che ti possa trascinare nelle partite difficile. La testa va subito a Ciccio Caputo che sogna la nazionale, come ha ammesso di recente l’attaccante della Sampdoria. E il problema non lo avrebbero risolto il laziale e il granata perché, come riporta La Gazzetta dello Sport, l’ultimo gol dell’Italia targato dalla punta centrale risale a 10 partite fa: il 3-0 contro la Svizzera all’Europeo quando Immobile diede continuità alla doppietta di Locatelli. Al momento le soluzioni nuove restano Kean e Raspadori, con Mancini però che non ha ancora avuto il tempo di lavorarci con serenità.