Connettiti con noi

News

Da Keita a Ramirez: qualche rimpianto per la Sampdoria?

Pubblicato

su

Da Keita a Ramirez, i giocatori che se ne sono andati (sono stati ceduti o non riscattati) sono un rimpianto per la Sampdoria? L’analisi

Ad esclusione dei calciatori scesi in Serie B, campionato ben diverso dalla A e dove alcuni interpreti possono risultare più impattanti di altri, ci sono sicuramente dei bei rimpianti per la Sampdoria. Che Mehdi Leris, Antonino La Gumina e Manuel De Luca stiano facendo bene è solo positivo perché potrebbe produrre il riscatto a fine stagione ma, per esempio, Keita Balde, Gianluca Caprari e Gaston Ramirez alla Sampdoria di oggi sarebbero venuti comodi. Più di tutti, data la penuria di alternative sugli esterni, il tanto vituperato Jakub Jankto.

Al netto del ceco, ora infortunatosi con il Getafe, gli altri stanno tutti facendo bene: Federico Bonazzoli è a quota due reti a Salerno, Gianluca Caprari è tra le prime scelte del tecnico del Verona e Keita Balde è già a quota due gol in un Cagliari ridotto a brandelli. Un calciatore che, oggi, più di tutti i già citati, avrebbe tolto qualche castagna dal fuoco a Roberto D’Aversa, è Gaston Ramirez. Seppur discontinuo il suo apporto sulla trequarti o da esterno, come fatto con Claudio Ranieri, avrebbe fatto la differenza.