FIFA, sì alle cinque sostituzioni: «Preoccupa la frequenza delle partite»

quagliarella ekdal sampdoria 2019
© foto www.imagephotoagency.it

La FIFA si muove per cambiare il regolamento delle sostituzioni: chiesti i cinque cambi per evitare infortuni ai calciatori

Sebbene la ripresa dei campionati è ancora in forte dubbio, restano diverse perplessità anche riguardo alla calendarizzazione degli impegni e sulla condizione fisica dei calciatori al momento della ripartenza. La preoccupazione maggiore è dettata dalle partite ravvicinate che aveva spinto già il presidente della FIGC Gabriele Gravina a chiedere la possibilità di cambiare il regolamento introducendo cinque cambi per la Serie A. Su questa strada si è mossa anche la FIFA che ha chiesto la possibilità di aumentare il numero di sostituzioni in modo da aiutare i giocatore a tornare a regime dopo la sosta forzata dovuta all’emergenza Coronavirus.

Il portavoce della FIFA ha dichiarato: «Quando riprenderanno le competizioni, è probabile che si debba affrontare un calendario congestionato, con una frequenza di partite più alta del normale. La sicurezza dei giocatori è una delle principali priorità della FIFA. La nostra preoccupazione, in questo senso, è che la frequenza delle partite possa aumentare il rischio di potenziali infortuni per gli sforzi profusi. Alla luce di ciò, e alla luce della sfida affrontata a livello globale, la FIFA propone di autorizzare temporaneamente un numero maggiore di sostituzioni, a discrezione delle Federazioni».