Connettiti con noi

News

La Samp può essere la sorpresa del campionato

Pubblicato

su

È normale che all’inizio di una nuova stagione i tifosi e tutto l’ambiente di una squadra siano fortemente influenzati dall’andamento del calciomercato.

La Sampdoria, ormai da diversi anni, vive in una situazione di amore-odio tra il presidente Ferrero e i supporters scontenti per le continue cessioni dei migliori calciatori e le costanti scommesse su giovani talenti presi da qualsiasi parte del mondo. La gloriosa formazione blucerchiata meriterebbe di vivere almeno in parte i fasti degli anni Novanta e fine anni Ottanta, ma bisogna fare i conti con un bilancio deficitario e introiti non sufficienti per competere ai massimi livelli. Tuttavia in questa nuova annata calcistica ci sono i presupposti per ottenere risultati importanti e sorprendere tutti, compresi i più critici.

Una fase difensiva già ben rodata

Il nuovo tecnico Roberto D’Aversa che ha preso il posto del tanto amato Claudio Ranieri, ha già mostrato di avere ben chiaro il progetto tattico e di aver permesso ai calciatori di assimilare una fase difensiva già apparsa ben rodata. Nelle prime uscite stagionali, infatti, la Sampdoria ha subito soltanto 1 gol nonostante abbia affrontato formazioni accreditate per importanti traguardi come il Milan di Mister Pioli e il Sassuolo che ormai da diversi anni è stabile nella parte sinistra della classifica. La squadra ha dimostrato grande solidità riuscendo a chiudere tutti gli spazi senza farsi schiacciare dagli avversari. D’Aversa ha scelto uno schieramento a 4 con la coppia centrale Yoshida – Colley che sembra poter dare importanti garanzie. La linea difensiva è anche ben schermata dai due centrocampisti centrali Ekdal e il talentuoso Thorsby rimasto a Genova nonostante su di lui ci fosse l’interesse di importanti club. Avere una fase difensiva efficace storicamente per il campionato italiano significa avere ottime chance di finire nel gruppo delle migliori.

La varietà delle soluzioni offensive

Se da un lato è importante non subire gol, dall’altro è altrettanto rilevante disporre di soluzioni offensive che permettono di trovare un buon quantitativo di rete. L’attacco blucerchiato è ancora una volta incentrato sull’intramontabile Fabio Quagliarella che garantisce un buon numero di gol e soprattutto tanto assist per i propri compagni. Lo schema offensivo di Roberto D’Aversa prevede una punta centrale con centrocampisti pronti ad inserirsi a fari spenti per colpire le difese avversarie. Al momento, alle spalle di Quagliarella, hanno giocato Verre e Damsgaard con Antonio Candreva a fare il bello e cattivo tempo sulla corsia destra mettendo tanti palloni interessanti nel mezzo.

In attesa di scoprire le scelte e le formazioni per il prossimo turno e come vedere le partite in streaming, c’è da ricordare come il mercato estivo abbia regalato alcuni giocatori offensivi interessanti a mister D’Aversa anche per dare imprevedibilità alla manovra e tante opzioni per gestire al meglio i vari momenti della partita. Proprio nelle ultime ore è arrivato dal Sassuolo Francesco Caputo che è una garanzia non tanto per il numero di gol che può assicurare quanto per le giocate e gli assist per i compagni. Inoltre, la Sampdoria ha acquistato l’attaccante classe 1992 Ernesto Torregrossa preso dal Brescia per la cifra di circa 6 milioni di euro. Si tratta di una scommessa ma ciò non toglie che potrebbe essere funzionale ai meccanismi di gioco. Inoltre, c’è anche il trequartista Mohamed Ihattaren acquistato dalla Juventus nelle file del PSV e poi girato in prestito alla compagine del presidente Ferrero. Insomma, ci sono le premesse affinchè la Sampdoria possa essere la sorpresa della Serie A 2021/22.