LAVAGNA TATTICA – Come Ranieri voleva mettere in difficoltà l’Atalanta

sampdoria gabbiadini
© foto www.imagephotoagency.it

Il lavoro spalle alla porta di Gabbiadini ha creato diversi spazi per la Sampdoria. Caldara veniva portato spesso fuori posizione

Nonostante il risultato, la Sampdoria ha messo in difficoltà l’Atalanta per ampie fasi del match. Oltre a una fase difensiva estremamente compatta, Ranieri aveva un piano preciso su come cogliere impreparata la Dea. Ossia, sfruttare il lavoro di Gabbiadini spalle alla porta per creare spazi dietro Caldara. L’attaccante avrebbe dovuto portare fuori posizione il difensore ex Milan, con Jankto, Thorsby e Linetty tempestivi nel’inserirsi in profondità. La velocità con cui l’intera squadra compensava i movimenti di Gabbiadini dimostra quanto la Sampdoria abbia lavorato in allenamento su questa soluzione.

I blucerchiati sono stati aiutati anche dalla poca brillantezza di Caldara, visto che il difensore era poco intenso e puntuale nell’accorciare sull’avversario. Gabbiadini era così libero sia di ricevere che di girarsi. In quelle situazioni, la Sampdoria è anche parsa più in salute dal punto di vista fisico, con diverse seconde palle vinte.

sampdoria gabbiadini

Si vede nella slide sopra. Su una verticalizzazione da dietro (l’Atalanta non ha pressato sempre bene in avanti), il Doria trova la propria prima punta, che può girarsi. Caldara è timoroso, resta bloccato. Da notare come le mezzali blucerchiate (più l’esterno, Jankto) corrano subito a buttarsi dentro.

La Sampdoria ha quindi chiesto molto a Gabbiadini spalle alla porta, con l’ex Bologna che aveva il compito di far risalire la squadra. D’altronde, contro squadre che difendono a uomo, una delle migliori soluzioni per trovare varchi è mandare fuori posizione i difensori, con altri giocatori che poi attacchino i buchi che si creano.

Questo concetto si vede con chiarezza nell’azione sopra. Gabbiadini viene incontro, attirando Caldara lontano dal centro della difesa. In tal modo, si creano buchi in mezzo alla retroguardia di cui i compagni provano ad approfittare (soprattutto Linetty e Thorsby).

Nonostante il rammarico per la sconfitta, si è vista una Sampdoria che ha messo in difficoltà la formazione più in forma del campionato. Ranieri può trarre indicazioni incoraggianti in vista del finale di stagione, con la squadra parsa in salute.