Lavagna, Unione Club Sampdoriani: «Organizzazione che nasce per unire, non per dividere»

sampdoria abbonamenti
© foto www.imagephotoagency.it

Esclusiva SampNews24 – Maurizio Lavagna ci presenta la neonata organizzazione “Unione Club Sampdoriani”. Gli obiettivi e le finalità che si propone di raggiungere

Si è costituita l’Unione Club Sampdoriani, una nuova organizzazione il cui presidente eletto è Lino Zappia e che, per il momento, ha la sua sede fisica è nei locali del Sampdoria Club Val Trebbia. Con Maurizio Lavagna, responsabile alla comunicazione, andiamo a conoscere qual è stata la spinta che ha portato a fondare questa nuova realtà e quali sono le finalità che si propone di raggiungere. Iniziamo proprio da questo secondo aspetto, mettendo in luce gli obiettivi che questa nuova organizzazione si è data: «Una delle nostre finalità, come sempre, è quella di propagandare i colori blucerchiati, dare un sostegno alla Sampdoria sia che essa giochi in casa o in trasferta, ma anche e soprattutto un impegno nel sociale a tutto tondo. La nostra volontà è quella di intervenire non solo nelle situazioni critiche che possono esserci sul territorio, ma adoperarci per andare incontro anche alle situazioni al di fuori della Liguria. L’importante per noi è poter dare una mano, far sentire a chi ha bisogno o si trova in una situazione di criticità, come può essere una alluvione o un terremoto, che non è rimasto solo».

ORGANIZZAZIONE APERTA A TUTTI – Il messaggio principale che si vuole sottolineare è che lo scopo principale è unire non dividere tutte le realtà blucerchiate: «Abbiamo deciso di fondare questa organizzazione con il fine di unire, non per dividere. Lino Zappia, nominato presidente, è un giovane di cui ho molta stima e per cui vedo un futuro di soddisfazioni. All’interno di questa nuova realtà ci sono ancora molte cariche che dovranno essere assegnate, siamo aperti a tutti coloro che vogliono impegnarsi attivamente per contribuire alla sua crescita. Hanno già aderito alcuni club storici e ci siamo messi subito a lavoro, per questo motivo non ci siamo dati una scadenza per l’inaugurazione. Quando avremo un quadro più completo, ci organizzeremo per programmare una festa ufficiale di presentazione».

TRAMANDARE LA SAMPDORIANEITA’ – In un momento di crisi, non solo nel mondo dello sport, c’è bisogno di tramandare la nostra passione: «La vita dei club non è sempre facile, la crisi ha colpito tutto il mondo, non solo quello sportivo e delle associazioni. Per questo motivo noi vogliamo contribuire a tramandare la sampdorianeità, lavorare tutti assieme per dare continuità a una storia così importante come quella della tifoseria blucerchiata, c’è bisogno di un ricambio generazionale e si cercano nuovamente nuove formule per sopravvivere. Speriamo che molti club decidano di aderire perchè l’unione fa la forza della nostra tifoseria e noi diamo massima disponibilità a chiunque si voglia impegnare con noi per tramandare i nostri valori blucerchiati di generazione in generazione».

Articolo precedente
primavera sampdoriaPrimavera: i convocati di Pedone per Hellas-Samp
Prossimo articolo
vitielloPalermo, Vitiello: «La Samp? Ci servirà tanta fortuna»