Lazio-Sampdoria, le pagelle: Colley-Chabot da incubo, Gabbiadini assente

sampdoria lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Sampdoria, le pagelle: si salva solo Linetty. Chabot e Colley da incubo, Gabbiadini assente ingiustificato

LAZIO-SAMPDORIA: CRONACA E TABELLINO
LAZIO-SAMPDORIA: GLI HIGHLIGHTS

Audero 4,5 – La Sampdoria si trova sotto di tre gol già alla mezzora di gioco del primo tempo e il portiere ha le sue colpe. L’incomprensione con Colley causa la rete del vantaggio e su Immobile si fa saltare. Nel secondo tempo replica tristemente il canovaccio dei primi 45 minuti di gioco.

Bereszynski 4,5 – Primo tempo da incubo per la difesa della Sampdoria che è letteralmente soverchiata dalla strapotenza fisica della Lazio. Il terzino polacco fa quello che può ma patisce molto le incursioni degli esterni biancazzurri.

Chabot 3,5 – Come i compagni di reparto anche il tedesco sembra in vera difficoltà davanti a Immobile e Caicedo. In occasione del terzo gol si perde il capitano della Lazio, che facilmente va in rete. Nella ripresa falcia Adekanye e si prende il rosso diretto.

Colley 3,5 – Inizio di partita penalizzante per il centrale blucerchiato. L’incomprensione con  Audero permette a Caicedo di avventarsi sul pallone e portare la Lazio in vantaggio. Cerca di recuperare nel corso del primo tempo, ma fa veramente fatica. Nella ripresa l’intervento sfortunato in scivolata causa il rigore per il quinto gol della Lazio.

Murru 4 – Causa il rigore che porta la Lazio avanti di due reti. Dalla sua parte Lazzari fa tutto quello che vuole. Contribuisce alla dormita generale sul gol di Bastos. (dal 18′ s.t. Augello 5,5 – Fa quello che può, ma ormai la partita è compromessa)

Thorsby 5,5 – Il suo apporto, fatto di corsa e abnegazione, c’è. Ma il dominio della Lazio è talmente evidente che anche il biondo centrocampista sembra cedere il passo.

Vieira 5,5 – Gioca per i tre quarti della partita con un cartellino sulle spalle che ne condiziona la prestazione. Fa quello che può contro il centrocampo della Lazio, ma anche lui è vittima dello strapotere degli avversari.

Linetty 6 – Canta e porta la croce. È l’unico che riesce a restare concentrato per tutto l’arco della partita. Sulla respinta di Strakosha si avventa sul pallone e mette in rete il gol della bandiera.

Jankto 5 – Basta il primo tempo a Ranieri per decidere di sostituire uno spento Jankto. Il centrocampista soffre tantissimo le discese di Lazzari non riuscendo a dare una mano a Murru sulla catena di sinistra (dal 1′ s.t. Ekdal 5,5 – Cerca di dare maggiore solidità al centrocampo della Sampdoria con scarsi risultati).

Caprari 5 – L’unico tiro del primo tempo arriva attorno al 35esimo minuto di gioco. Il secondo tentativo a metà della ripresa. Nessuno dei due impensierisce Strakosha.

Gabbiadini 5 – Nel primo tempo della gara non incide, complice la partenza a razzo della squadra di Inzaghi. Nella ripresa prova ad impensierire il portiere biancazzurro con un tiro potente che viene respinto (dal 27′ s.t. Bonazzoli 5,5 – Prima partita dopo l’infortunio, prova un tiro al volo e poco altro).