L’inamovibile Murru: padrone assoluto, con un difetto

highlights murru juventus sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’omnipresente Murru: lanciato da Giampaolo, confermato sia da Di Francesco che Ranieri

Dal suo arrivo alla Sampdoria Nicola Murru ha saputo ritagliarsi sempre più spazio, fino a diventare uno degli inamovibili con Marco Giampaolo nelle passate stagioni, Eusebio Di Francesco e Claudio Ranieri in quella in corso. Ha giocato tutti i 1155′ minuti e non sembra possibile, squalifiche future a parte e scongiurando infortuni, che Ranieri decida di privarsene. L’unica pecca è non essere ancora riuscito a trovare il gol, sebbene per un terzino non sia sempre facile.

Il primo a credere in lui è stato il tecnico di Giulianova, tenendolo quasi sempre in campo (solo sei volte è stato sostituito negli ultimi due anni) e permettendogli di scalare la classifica presenze (73) dei terzini mancini blucerchiati. Murru si trova al settimo posto assieme a Marco Pisano e a poche partite di distanza da Emanuele Pesaresi (86) e Amedeo Carboni (88).