Giampaolo: «Se vogliamo migliorare dobbiamo dare di più»

Giampaolo conferenza
© foto www.imagephotoagency.it

Tempo di conferenza stampa per Marco Giampaolo dopo la pesante sconfitta in TimCup contro la Roma. Tra le mura del Mugnaini di Bogliasco, Mister Giampaolo presenta il match in trasferta contro l’Atalanta di Gasperini

Archiviata la pesante sconfitta in TimCup contro la Roma, maturata e conclusasi con il risultato di 4-0 in favore dei giallorossi, la Sampdoria si prepara alla trasferta contro l’Atalanta di Mister Gasperini. Il tecnico blucerchiato, tra le mura del Mugnaini di Bogliasco, presenta il match, non poco complicato, che la Sampdoria dovrà giocare contro gli orobici: le scelte di formazione, i dubbi e i possibili strascichi di TimCup, questi gli argomenti della conferenza stampa, programmata per le 13:30 prima della rifinitura.

ROMA – SAMPDORIA: BISOGNA VOLTARE PAGINA – Dopo la partita di TimCup bisogna saper guardare avanti questo il primo messaggio di Giampaolo, arrivato in conferenza stampa: «Bisogna voltare pagina e ripartire, perchè abbiamo un altro impegno bello tosto, dove ci sarà da correre tanto. Dopo aver analizzato le situazioni relative a Roma – Sampdoria in Tim Cup, ripartiamo con senso di responsabilità». Ci sono cose che sono piaciute al Mister, ad esempio l’esordio del giovane Bereszynski in Coppa Italia: «Il ragazzo ha esperienza internazionale, non si è risparmiato anche se deve capire ancora alcune cose. Cigarini ha giocato una buonissima partita, anche lui è un giocatore con tanta esperienza, anche Djuricici ha qualità individuali interessanti, al netto dell’errore sul secondo gol mi è sicuramente piaciuto e mi ha soddisfatto».

ROMA – SAMPDORIA: OBIETTIVO RIPORTARE REGINI AL CENTRO – In TimCup hanno giocato anche Dodô e Pavlovic, l’idea di Mister Giampaolo è di riportare Regini al suo ruolo naturale: «Mi trovo nella situazione di avere due regini, uno tra Dodô e Pavlovic dovrà giocare perchè l’idea è quella di riportare Regini al centro della difesa, suo ruolo naturale». Passiamo al match, ancora da giocare, contro l’Atalanta, in difesa il duo dei centrali vede il giovane Skriniar: «La passata stagione aveva giocato pochissimo, ma in lui ho intravisto sempre grandi doti. Domani la squadra dovrà fare il massimo e qualcosa in più di quelle che sono le sue possibilità. Ad oggi la linea a quattro vista in campionato è stata la più affidabile, ma devo uscire dall’equivoco a sinistra. Se Regini resta a sinistra mi serve un centrale in più. Oppure uno tra Pavlovic e Dodô dev’essere titolare. Con la squadra sono sempre stato sincero: sottolineo le cose positive fatte e quelle negative che invece vanno migliorate».

ATALANTA – SAMPDORIA: DOVREMO CORRERE TANTO – L’Atalanta è una squadra tosta: «È la tipica squadra di Gasperini, con valori tecnici migliori e che palleggia bene. Ci sarà da correre tanto, ma avremo bisogno di freschezza fisica e mentale, non abbiamo avuto molto tempo per recuperare dopo la TimCup. Roma – Sampdoria da quello che poteva essere un probabile 2-1 siamo passati al 4-0, i dettagli fanno la differenza. A livello di punti nell’ultimo periodo ne abbiamo realizzato meno di quelli che avremmo potuto fare. Quagliarella? Il suo gol in Sampdoria – Sassuolo viene dall’attitudine del giocatore, ogni giocatore ha le sue doti. Se vogliamo migliorare e fare meglio dobbiamo però fare anche delle cose che non rientrano nelle nostre caratteristiche principali».
Si conclude la conferenza di Mister Giampaolo, dopo la rifinitura verranno diramati i convocati ufficiali.