Mihajlovic esalta Castan: «Con lui in campo non perdiamo mai»

© foto www.imagephotoagency.it

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Torino avversario di domenica prossima della Sampdoria, esalta le qualità di Castan, passato repentinamente in estate dai blucerchiati ai granata: «Con lui in campo vinciamo quasi sempre»

La vicenda – Castan, in estate, ha fatto parecchio rumore: arrivato a Genova per rilanciarsi dopo l’operazione alla testa e la lunghissima riabilitazione ad essa connessa che gli aveva fatto perdere il posto da titolare a Roma, Leandro Castan si è poi rivelato una vera e propria meteora dalle parti di Bogliasco. L’accordo con la Roma sulla base di un prestito secco era stato trovato in effetti prima dell’approdo di Marco Giampaolo sulla panchina blucerchiata. Quando poi il tecnico di Bellinzona ha iniziato a provare il difensore brasiliano al centro della propria difesa, si è reso conto che il modo di interpretare la fase difensiva del classe ’86 non coincideva con le sue necessità, e Castan, arrivato con il chiaro obiettivo di giocare per riguadagnare fiducia con il manto erboso e con il pallone, ha preferito virare su Torino.
IMPRESCINDIBILE – All’ombra della mole il centrale di proprietà della Roma ha trovato un allenatore, come Sinisa Mihajlovic, che invece ne ha apprezzato fin da subito le qualità, tanto che il ragazzo ha quasi sempre giocato titolare, e con buon profitto. Lo ha sottolineato anche ieri in conferenza stampa lo stesso tecnico serbo, dopo la vittoria dei suoi contro il Chievo: «Castan fa sempre il suo – le parole riportatate da torinogranata.it. E’ un giocatore che ha esperienza, carattere e personalità: non a caso quando lui è in campo riusciamo quasi sempre a vincere o comunque non perdiamo. Sta tornando ai livelli, questa è una nostra scommessa, sua, della società, mia, di farlo tornare ai livelli dei tempi di quando giocava nella Roma. Lui si sta impegnando molto, anche se deve ancora fare della strada: non è facile, però si sta comportando bene». Naturalmente le scelte di mister Giampaolo sono state legittime, e anzi, va detto l’allenatore di Bellinzona sta valorizzando un giovane di proprietà della società come Milan Skriniar. Sicuramente però un po’ di curiosità resta: se il Castan che sta giocando a Torino fosse rimasto a Genova, la coppia formata con un rinato Silvestre sarebbe certo stata lo spauracchio di tanti attaccanti della Serie A.