Milan e Liverpool su Bruno Fernandes: la Samp batte cassa

fernandes
© foto www.imagephotoagency.it

Fernandes oggetto del desiderio delle grandi squadre europee: la Sampdoria è pronta ad incassare la sua percentuale sulla cessione

Il sospetto che la Sampdoria si fosse disfatta di Bruno Fernandes con troppa fretta, un paio di estati fa, serpeggiava in tutta la tifoseria blucerchiata. Il numero 10 portoghese, d’altronde, era uno dei pochi uomini in grado di tracciare trame di gioco verticali ed era in possesso di un ottimo tiro dalla distanza, qualità che ne avevano fatto l’indiscutibile titolare sulla trequarti doriana al primo anno con Marco Giampaolo in panchina. Le ottime prestazioni del classe ’94 sono poi proseguite anche con la maglia dello Sporting Lisbona nella scorsa e nell’attuale stagione. Quest’anno, addirittura, Fernandes può attualmente fregiarsi del titolo di centrocampista più prolifico d’Europa, grazie ai 21 gol e agli 11 assist messi a segno fra tutte le competizioni.

Prestazioni che sono valse al giocatore l’interesse di club come Liverpool e Milan. I rossoneri, in particolare, secondo il quotidiano lusitano A Bola sarebbero particolarmente interessati a riportare in Italia Fernandes, legato allo Sporting da un contratto valido fino a giugno del 2023 e da una clausola rescissoria del valore di 100 milioni di euro. La Sampdoria osserva con grande interesse la situazione: nel contratto di cessione stipulato con lo Sporting, infatti, si era stabilito che i blucerchiati avrebbero ricevuto il 10% della rivendita del giocatore. Se dunque Fernandes dovesse essere ceduto per 40 milioni – cifra più che realistica, dato il suo stato di grazia -, alla Samp toccherebbero 4 milioni, che aumenterebbero dunque il budget a disposizione di Carlo Osti e di Walter Sabatini in vista del mercato estivo.