Moggi sulla Serie A: «Senza ripresa, tanti libri in tribunale»

moggi
© foto www.imagephotoagency.it

Moggi avverte: «Se la Serie A non riprende, rischierebbero tante società che dovrebbero portare i libri in tribunale»

«Il virus più virulento sarà quello economico», l’avvertimento al mondo del calcio di Luciano Moggi, ex dirigente della Juventus. La preoccupazione per i danni economici che sarebbero provocati da un manco completamento della stagione, è tanta: «Se fosse possibile riprendere il campionato, che comunque non sarebbe del tutto regolare, si andrebbe incontro ad una ripresa. Se invece non si potesse riprendere, rischierebbero tante società che così dovrebbero portare i libri in tribunale».

«La Serie C sparirebbe – prosegue Moggi a tuttomercatoweb.com – diventerebbe qualcosa di anormale. La cosa migliore sarebbe far finire il campionato così da rispettare la classifica finale. Altrimenti ci sarebbe più di un problema. Riduzione stipendi? Si tratta di amor proprio e buonsenso. Sarebbe carino nei confronti di chi non prende neanche mille euro al mese».