Nawalka si dimentica della Sampdoria: Polonia suicida contro il Senegal

kownacki polonia
© foto Foto Twitter @DawidKownacki

Il Senegal batte 2-1 la Polonia, Nawalka sceglie di tenere in panchina tutti i giocatori della Sampdoria: spazio solo nel finale per Bereszynski e Kownacki

Parte col piede sbagliato la Polonia, che alla prima partita giocata in questi Mondiali rischia già di compromettere il passaggio del turno. Allo “Spartak Stadium”, i biancorossi vengono beffati dal Senegal per 2-1 e confermano il trend di questa edizione, che alla prima giornata ha già visto numerosi risultati inattesi. Il ct Adam Nawalka decide di tenere in panchina i tre giocatori della Sampdoria a disposizione e sceglie la coppia d’attacco Milik-Lewandowski, che però non dà i frutti sperati: i problemi iniziano al 37′, quando il tiro di Gueye viene deviato fortuitamente da Cionek, che regala così il vantaggio al Senegal.

Dalla Polonia nessuna reazione, e al 60′ il suicidio è completo. Retropassaggio avventato di Krychowiak, la difesa non si muove e Sczeszny esce coi tempi sbagliati: un pasticcio che Niang è bravo a capitalizzare, saltando il portiere avversario e appoggiando in rete il pallone del raddoppio. Solo al 73′ il blucerchiato Kownacki entra in campo al posto di Milik, cercando di dare una scossa ai compagni disorientati e rendendosi per quanto possibile pericoloso; 10′ dopo lo raggiunge sul terreno di gioco Bereszynski, che dà il cambio a Pisczek sulla fascia destra. All’86’ Krychowiak si fa perdonare con un’incornata vincente che riapre la partita e fa scattare la scintilla nei giocatori della Polonia: il tempo, però, è troppo poco e Nawalka incassa la prima sconfitta. Linetty, al contrario degli altri blucerchiati, è rimasto in panchina per tutta la durata del match.

1. La sfortunata deviazione dello 0-1

2. Il pasticcio della difesa polacca regala lo 0-2

3. Il gol di Krychowiak illude la Polonia

 

Articolo precedente
colley sampdoriaColley scalpita: «Non vedo l’ora di iniziare». È ufficiale
Prossimo articolo
gerson romaIl padre di Gerson strizza l’occhio alla Samp: «Sabatini ottima notizia»