Numeri e curiosità di Crotone – Sampdoria

sampdoria muriel quagliarella
© foto www.imagephotoagency.it

Statistiche, numeri e curiosità sulla sfida fra pitagorici e blucerchiati

Quello che attenderà la Sampdoria questo pomeriggio allo stadio Scida di Crotone sarà il primo confronto in assoluto fra blucerchiati e rossoblù in Serie A. Ci sono però alcuni precedenti in Serie B che ci raccontano della cronica difficoltà, da parte della Sampdoria, nel fare bottino pieno in fra le mura amiche dei calabresi: su 3 partite giocate in casa dei rossoblù, infatti, la Samp non ha mai centrato la vittoria, perdendo una volta e pareggiando due. Tre i goal totali segnati dai rossoblù contro due dei blucerchiati. L’ultimo confronto risale alla stagione 2011/12, quando a giustiziare l’allora squadra di Iachini fu una rete siglata allo scadere da Eramo il quale, come per uno scherzo del destino, potrebbe debuttare da titolare proprio oggi contro la sua vecchia squadra per sostituire l’infortunato Sala.
Ma andiamo a vedere le curiosità legate al match fornite da Football data:

CROTONE, MARCIA DA INVERTIRE – I calabresi rappresentano il fanalino di coda della Serie A, anche se, va detto, se al Pescara non fossero stati attribuiti gli ormai famigerati tre punti della sfida contro il Sassuolo, l’ultimo posto sarebbe occupato proprio dagli abruzzesi. La squadra di Nicola è la squadra che ha vinto di meno – una sola volta, come Pescara e Palermo – e che ha perso di più: sono ben 10 le sconfitte rimediate in stagione.

SAMP, RECORD DI ROSSI A FAVORE – Finora i blucerchiati sono la formazione di Serie A che ha beneficiato del numero maggiore di espulsioni fra le fila avversarie, ben 5.

CROTONE SPRECONE – Certamente non si può dire che la squadra di Nicola sia un diesel: sono infatti complessivamente ben 14 i punti gettati alle ortiche dai rossoblù nei secondi tempi.

LA SAMP E UN ATTACCO CHE FUNZIONA – I ragazzi di Giampaolo segnano da otto giornate consecutive: per trovare l’ultima volta in cui la rete avversaria non si è gonfiata dobbiamo tornare alla trasferta sfortunata di Bologna, 2-0 per i felsinei.

CROTONE, SOFFERENZA NEI FINALI DI TEMPO; SAMP SPIETATA PRIMA DELL’INTERVALLO – Il Crotone è la formazione che subisce più goal nei 15 minuti che precedono l’intervallo e in quelli che precedono il triplice fischio del direttore di gara. Fra 31′ e 45′ i rossoblù hanno preso 6 reti. Questo invece è il momento della partita in cui la Samp si scatena: nel quarto d’ora prima della pausa, infatti, il Doria è – con Atalanta e Juventus – una delle tre squadre che ha segnato più reti, ben 5. Il crollo del Crotone è poi ancora più evidente nel finale di gara: dal 75′ in poi sono addirittura 9 le marcature subite da Cordaz.