Obiettivo Europa? Non dimentichiamo la Coppa Italia

Colley Sampdoria
© foto Valentina Martini

Obiettivi stagionali? Salvezza, supremazia cittadina, un posto in Europa, ma vietato dimenticarsi dell’importanza della Coppa Italia

La Sampdoria ha sei punti più della scorsa stagione e una partita in meno. Questo è un fatto e non è in discussione. La posizione in classifica fa sognare, fa porre delle domande – più che lecite – su dove voglia arrivare questa squadra. L’organico è forte, competitivo, come dice Giampaolo con una identità che non deve essere mai abbandonata. E il primo pensiero va alle posizioni valide per l’Europa League. La Sampdoria può arrivare subito dietro alle grandi, magari davanti al Torino ormai associato alla squadra blucerchiata, per centrare l’obiettivo Europa? La società doriana, giustamente, di obiettivi non ne parla troppo esplicitamente: c’è ambizione ma non presunzione. Il primo, tacito, obiettivo è la salvezza poi si vedrà dove questa compagine può arrivare. È giusto che la squadra e il tecnico ragionino partita per partita, vincere contro l’Atalanta e poi magari perdere o pareggiare contro il Crotone vanificherebbe quanto di buono si è fatto: i passi falsi sono sempre dietro l’angolo, le gare contro Verona e Udinese, più la seconda che la prima, sono l’esempio lampante che c’è ancora molto da migliorare. Quello di cui però non si parla mai è la Coppa Italia.

Dopo l’uscita dei calendari di Tim Cup, ci trovammo a discutere animatamente riguardo a se la Sampdoria potesse avere come obiettivo l’arrivare in fondo alla competizione. Discussioni che sono tornate in auge anche ieri, in occasione della comunicazione delle date per il recupero contro la Roma. Le polemiche sono sempre le stesse: la Coppa Italia ha una struttura ad hoc per le sette sorelle, ormai nessuno tiene più alla Tim Cup. Sulla struttura della competizione, gioco forza, poco si può fare, però il numero di partite si contano sulle dita di una mano. Sul fatto che nessuna società dichiari di tenere alla vittoria della Coppa Italia è qualcosa di oggettivamente inspiegabile: è una porta per l’Europa, in primis, è un trofeo in bacheca.  La Lega Calcio ha ventilato due possibilità per i blucerchiati, in ottica recupero di Sampdoria-Roma, tra cui l’uscita dalla competizione contro il Pescara di Zeman. Questa è un opzione che non vogliamo vagliare: Sampdoria-Roma si giocherà a gennaio, perchè i blucerchiati andranno avanti in Coppa Italia. In questa stagione più della scorsa, dati alla mano, si può credere che i blucerchiati siano in grado di essere competitivi su entrambi i fronti. Se giocheranno le partite come il secondo tempo di Sampdoria-Atalanta o anche i novanta minuti interi contro il Milan, non ci sono dubbi che possa giocarsela contro qualsiasi avversario e magari arrivare nuovamente in finale.

Articolo precedente
ceccherini crotoneSampdoria-Crotone: tutto quello da sapere sugli avversari
Prossimo articolo
Barreto o Linetty, chi scegliere: quesiti da risolvere a centrocampo