Oddo non molla: «Il sogno resta l’Europa League»

oddo udinese
© foto www.imagephotoagency.it

Oddo dopo Udinese-Roma: «Eliminare errori, ma con la sconfitta di oggi non finisce tutto. L’Europa League resta un sogno»

Altra battuta d’arresto per l’Udinese che, dopo la sconfitta contro il Torino, oggi pomeriggio ha lasciato il passo alla Roma, vittoriosa alla “Dacia Arena” per 2-0 grazie alle reti di Under e Perotti. I bianconeri saranno i prossimi avversari della Sampdoria in campionato, e il tecnico Massimo Oddo tiene a far sapere che, nonostante l’attuale distanza di 8 punti dal sesto posto, la squadra non rinuncerà ad ambizioni europee: «Io sono arrivato a Udine a 3 punti dalla zona retrocessione – ha ricordato – ora ne abbiamo 16 di vantaggio. Chi non ha motivazioni, non gioca, poi è un problema mio darle. Noi ci divertiamo, perché non dovremmo averne? Non ci siamo mai posti obiettivi, il sogno era l’Europa League e resta un sogno. Non dobbiamo fossilizzarci sul fatto che perdendo contro la Roma sia finito tutto, dobbiamo eliminare gli errori».

Il risultato dice il contrario, ma l’Udinese ha sfoderato oggi una buona prestazione, sprecando anche occasioni da gol: «Ne abbiamo avute 2 o 3 evidenti, come quella di Perica. Ci è mancata lucidità, abbiamo regalato 2 gol e questo è il nostro difetto più grande. Calo fisico? Chi non vedo determinato, va in tribuna e non c’è problema. Noi non abbiamo nessun calo, davanti c’era la Roma. Non dimentichiamolo. La squadra è in costante crescita, dobbiamo eliminare gli errori gravi, serve impegno e testa fino alla fine. Chi non ci sta – ha concluso Oddo a Premium Sport – viene lasciato da parte».