Offerta troppo bassa? Ferrero risponde con un disegno osceno

ferrero bilancio
© foto www.imagephotoagency.it

Retroscena sulla prima offerta di York Capital: gli americani hanno proposto 50 milioni per acquistare la Samp, Ferrero ha risposto con un disegno particolare

Sono ormai settimane che si parla della trattativa fra Massimo Ferrero e gli americani di York Capital Management per la cessione della Sampdoria. Una cessione che vede un braccio di ferro fra l’attuale presidente del club doriano e i compratori relativamente al prezzo di vendita del club. In questi giorni Ferrero sembra essersi convinto ad accettare una cifra intorno ai 130 milioni, che gli permetterebbe, al netto dei debiti, di lasciare Corte Lambruschini con un guadagno di 100 milioni. Per arrivare a questo traguardo, però, Ferrero ha dovuto sudare.

In particolare, racconta Il Secolo XIX, sembra che la prima idea degli americani fosse di pagare 50 milioni per rilevare la proprietà della società blucerchiata. Una cifra ritenuta ridicola da Ferrero, il quale, una volta ricevuta la proposta di York Capital avrebbe optato per una risposta senz’altro particolare: un disegnino osceno. Chiaro segnale, questo, che offerte di questo tipo non sarebbero state prese con serietà dal presidente. Una strategia particolare, che però ha pagato, se è vero che il fondo arriverà a offrire quasi tre volte l’importo inizialmente proposto a Ferrero.