Connettiti con noi

News

Pagelle Atalanta-Sampdoria: si salvano in due, disastro Magnani e Caputo

Pubblicato

su

Pagelle Atalanta-Sampdoria: disastro difensivo di Magnani, Caputo in attacco va a rallentatore

Falcone 5 – Il portiere della Sampdoria salva spesso la porta evitando un passivo molto più pesante. Un po’ fermo sul secondo gol dell’Atalanta.

Ferrari 5 – Terzino destro non convince, molto meglio da centrale. Il difensore fa quello che può ma la difesa a tre lo penalizza (76′ Vieira 5.5 – Tocca parecchi palloni, non compie particolari errori. Ma non arriva nemmeno da lui il cambio di passo chiesto da Giampaolo).

Magnani 4.5 – Inconcepibile l’errore in fase di costruzione che lancia Pasalic verso il primo gol (dal 45′ Yoshida 5.5 – Entra e non riesce a mettere in ordine la difesa della Sampdoria che fa acqua da tutte le parti. La sua freddezza quantomeno sembra migliore della confusione di Magnani)

Colley 5 – La difesa a tre non lo aiuta per nulla. Della difesa è, forse, quello che cerca di dare gli ordini in un reparto in confusione. Ha anche lui colpe sui gol.

Conti 5.5 – Prova a spingere, prova a costruire, predica nel deserto. Sparisce nel secondo tempo.

Ekdal 5 – Il centrocampista della Sampdoria non è in serata ed è parziale colpa sua se Koopmeiners trova il raddoppio. Nervoso a dismisura si prende anche un giallo.

Murru 5 – Dal suo lato deve gestire Pasalic e Hateboer, si piazza sul primo e si perde costantemente il secondo. Dal suo lato fanno un po’ troppo quello che vogliono (dal 67′ Augello 5.5 – Entra che la partita è già segnata con l’Atalanta già sul 3-0).

Thorsby 5 – Il biondo norvegese non c’è. E non ci sarà anche contro l’Udinese dato che recupera un giallo evitabile che, essendo diffidato, gli farà saltare la prossima sfida.

Sensi 5 – I colpi di tacco contro l’Atalanta sono discutibili. Nei primi quarantacinque minuti non riesce a costruire nulla di buono (dal 45′ Sabiri 6 – Entra per fare la seconda punta e non il trequarista, gioca troppo lontano da Caputo e non riesce a dialogare con il compagno di reparto. Si sbatte più di tutti in avanti).

Quagliarella 5 – Se in difesa non c’è niente da ridere, in attacco non si sta certo allegri. Il capitano della Sampdoria parte bene con due tentativi nei primi minuti di gioco poi si spegne e scompare (dal 45′ Rincon 6 – Entra e ci mette sostanza. La sostanza però non basta).

Caputo 5 – Nel primo tempo va a rallentatore rispetto agli avversari, cammina invece di correre. Nel secondo tempo ha un lampo di lucidità che dura dieci minuti dove ha tre occasioni da gol, non ne concretizza una.