PAGELLE Sampdoria Bologna: Thorsby unica luce, male Regini

© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria Bologna, le pagelle: Thorsby unica luce al Ferraris, Regini due pasticci in difesa che costano la sconfitta

Audero 5 – Nel primo tempo del match contro il Bologna, il portiere della Sampdoria non è chiamato particolarmente in causa. Sulla deviazione di Regini a distanza ravvicinata non può far nulla. Sul gol di Orsolini è fuori posizione, non viene chiamato spesso in causa e quindi non si distingue per parate o interventi.

Regini 4,5 – Alla sua prima partita da terzino dal 2018, il difensore fa quello che può. Che non sia al livello di Tommaso Augello è evidente, non a caso è la riserva e non titolare. Fino al gol dell’autorete non aveva disputato un brutto primo tempo, certo che l’episodio cambia diametralmente la valutazione della sua gara. Nel secondo tempo è responsabile della rete di Orsolini trovandosi fuori posizione e permettendo il taglio del giocatore del Bologna (dal 70′ Jankto 5.5 – Entra per fare il terzino, che non è il suo ruolo. Fa quello che può)

Colley 5.5 – Prestazione che non fa rimpiangere Tonelli. Il Bologna non è così pericoloso e i suoi interventi sono precisi. Si propone come torre anche sui calci piazzati come già aveva fatto nel match contro il Benevento. Non ha molte colpe sui gol, ma il rendimento della squadra si riflette anche sulla sua prestazione.

Yoshida 5.5 – Comanda la difesa come ha fatto fino a oggi. Qualche incertezza di più, ma tutta la squadra di Ranieri sembra abbastanza fuori fase contro il Bologna.

Bereszynski 6 – Il terzino polacco è reduce dagli impegni della nazionale, ma non sembra patire particolarmente la stanchezza e offre un buon primo tempo. Della difesa è molto più lucido dei suoi compagni.

Candreva 6 – Sulla sua fascia si sviluppa la gran parte del gioco della Sampdoria. Sulla destra i blucerchiati spingono forte ed è grazie al suo assist che la squadra di Ranieri si porta in vantaggio. Cala nella ripresa, complice un calo generale della squadra.

Thorsby 6.5 – Il centrocampista della Sampdoria sta vivendo un ottimo momento di forma. È il migliore per distacco della formazione blucerchiata per corsa, visione di gioco e abnegazione. Sua la rete del momentaneo vantaggio blucerchiato: un’ottima esecuzione di testa. È l’unica luce nella partita di luci e ombre.

Ekdal 5.5 – Partita di sacrificio e sostanza per il centrocampista reduce dagli impegni con la nazionale svedese. È stanco e si vede e la poca lucidità non aiuta la squadra a girare come dovrebbe.

Silva 5.5 – Prima da titolare per il centrocampista portoghese. Tanta fisicità che costringe spesso gli avversari a fare fallo su di lui, primo tempo di fatica – è ancora fuori condizione e si vede – e spesso poco incisivo. Tanti passaggi in orizzontale con Ekdal (dal 65′ Ramirez 5.5 – a partita in corso non riesce a riportare la squadra in avanti, poca sostanza).

Damsgaard 5.5 – Meno al centro dell’attenzione nel primo tempo del match contro il Bologna. Il centrocampista patisce forse l’impegno in nazionale e appare un po’ appannato rispetto alla lucentezza a cui ha abituato.

Quagliarella 5 – Sente la mancanza di un compagno in appoggio. Il modulo, che è più un 4-5-1 che un 4-3-3 dato che sia Damsgaard che Candreva sono spesso molto bassi, non lo aiuta a performare e si trova sempre da solo. Un tiro, di sinistro, dalla distanza nel primo tempo. Identica fatica nel secondo tempo dove, sebbene entri Ramirez, non riesce ad incidere.