PAGELLE Sampdoria Genoa: Verre artista, Leris disastroso

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria Genoa, le pagelle del derby: Verre è l’unica nota positiva dei blucerchiati, Leris, invece, è disastroso

Audero 6 – Primo tempo da spettatore per il portiere italo-indonesiano. Al 60′, invece, è incolpevole sul gol di Scamacca. Sette minuti più tardi è perfetto sempre sul colpo di testa dell’attaccante rossoblù, non può nulla sulla ribattuta a rete di Lerager. Difficile da parare anche il gol dalla distanza di Scamacca, che è praticamente perfetta.

Bereszynski 6 – Ottimo primo tempo del polacco, che cerca spesso la spinta in avanti trovando un appoggio in Leris. E’ bravo anche a chiudere in diverse occasioni le avanzate rossoblù. Rischia molto al 44′ quando Pellegrini lo supera, ma rimedia con una chiusura al limite della regolarità. Nel secondo tempo, invece, è più in difficoltà e non riesce a trovare la giusta connessione con Leris.

Tonelli 5 – Molto bene nel primo tempo. Ha il compito di marcare un avversario difficile come Scamacca, ma riesce a gestirlo nel migliore dei modi. Al 60′ prova a rimediare sull’azione del gol del Genoa tentando di chiudere Shomurodov fino all’ultimo, non ci riesce e lascia Scamacca libero di ricevere e fare gol. Al 67′ è corta la sua respinta sulla parata di Audero, che consegna il gol a Lerager (dal 85′ Candreva sv)

Yoshida 5 – Il giapponese è perfetto nei contrasti aerei e in fase di chiusura, ma in un’occasione entra in ritardo su Shomurodov e prende il giallo. Al 47′ è libero di concludere di testa sul calcio d’angolo di Jankto, ma il suo tentativo è troppo debole. In ritardo nell’azione del gol primo gol rossoblù, quando non riesce a fermare l’attaccante uzbeko di Maran e non interviene per evitare il calcio di rigore.

Augello 5,5 – Questo derby non è la solita partita diligente del terzino sinistro, è bravo a cercare spesso di prima intenzione La Gumina e Jankto, ma nella ripresa è un po’ impreciso, quando perde alcuni palloni a favore dei rossoblù. Male anche in alcuni traversoni imprecisi, che finiscono in Gradinata Sud e, al 67′, sul colpo di testa di Scamacca non prova nemmeno a contrastrarlo.

Leris 5 – Buon inizio di partita per il centrocampista francese, che prova a sfondare sulla fascia destra senza però creare pericoli alla difesa genoana. Al 15′ è poco reattivo davanti a Marchetti, facendosi anticipare da Shomurodov. Un po’ irruento, l’esterno ex Chievo causa alcuni falli evitabili. Al 60′ non si intende con Bereszynski e sbaglia il passaggio che porta al gol del Genoa. Conclude malissimo una partita iniziata bene (dal 76′ Damsgaard sv)

Thorsby 6 – Il gigante norvegese è protagonista della solita partita di sostanza in mezzo al campo. E’ lui a iniziare l’azione del gol di Verre, contrastando e rubando palla a Behrami. Bravo anche a ripiegare in difesa per aiutare i due centrali blucerchiati a marcare Scamacca. All’11’ si libera elegantemente dalla marcatura di Pellegrini sulla fascia destra e permette a Silva di andare alla conclusione dalla distanza. Nel secondo tempo cala di intensità come tutta la Sampdoria.

Silva 5 – Partita difficile e dispendiosa per il portoghese, che è lento e impreciso nei passaggi a inizio primo tempo, rischiando di far ripartire il Genoa in più occasioni. Al 11′, dopo una progressione di Thorsby, riesce a concludere in porta con un tiro potente e preciso dalla distanza, che trova pronto Marchetti. Nel secondo tempo continua a sbagliare passaggi, come quello che porta al contropiede rossoblù al 72′ e al successivo gol di Scamacca (dal 76′ Ekdal sv)

Jankto 6 – Sempre propositivo l’esterno ceco, che cerca sempre il triangolo con La Gumina o con uno dei centrocampisti blucerchiati. Al 31′, però, liscia con il piattone una potenziale occasione da gol su assist di La Gumina. Nella ripresa non riesce a trovare il lampo giusto per cambiare la partita.

Verre 7,5 – Partita monumentale del trequartista doriano, che oltre al gol smista il pallone con estrema facilità, eleganza e precisione. Bravo a servire La Gumina e Leris con filtranti perfetti. Al 17′ è protagonista del gol che apre la partita, con un tiro meraviglioso all’incrocio dei pali. Nel secondo tempo è sempre il migliore, ma non riesce a ripetersi come nella prima frazione di gioco.

La Gumina 6 – Buona prova per l’ex giocatore dell’Empoli, che prova in tutti i modi la conclusione in porta, andando vicino al gol a inizio partita con un tiro potente deviato sulla traversa da Marchetti e al 16′ quando schiaccia troppo il pallone in un conclusione che finisce di poco fuori. Inizia il secondo tempo come aveva terminato il primo, provando una conclusione da fuori che il portiere rossoblù riesce a controllare (dal 85′ Gabbiadini 6 – Ci prova subito con due conclusioni senza però risucire a impensierire Marchetti).

Genoa: Marchetti 6; Goldaniga 6, Zapata 6, Bani 5,5 (dal 77′ Masiello sv); Ghiglione 5,5, Sturaro 5,5 (dal 64′ Lerager 7), Rovella 5,5 (dal 45′ Melegoni 6,5), Zajc 5 (dal 45′ Badelj 6), Pellegrini 5,5; Shomurodov 7 (dal 84′ Pjaca sv), Scamacca 8.