PAGELLE Sampdoria Genoa: Jankto rinato, Damsgaard non la chiude

© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria Genoa, le pagelle del derby: Damsgaard parte bene ma spreca un’occasione d’oro, Jankto è un altro giocatore

Audero 7 Ottimo primo tempo del portiere italo-indonesiano. Al 26′ salva la Sampdoria con una parata strepitosa sul colpo di testa di Zapata, mentre non può nulla sull’ottimo diagonale di Scamacca. Sempre attento nelle altre situazioni.

Bereszynski 5,5 Brutto primo tempo del polacco. Rischia di causare un gol del Genoa regalando palla a Zajc e facendo lo stesso errore che ha causato il gol di Lerager nello scorso derby. Secondo tempo di sofferenza per il terzino, che non riesce a replicare le ultime belle prestazioni.

Yoshida 6,5 Primo tempo pulito del difensore giapponese. Nel resto della partita è sempre attento e preciso.

Tonelli 5,5 Inizia bene, ma poi è troppo lento nel chiudere Scamacca, lasciato troppo libero di concludere a rete. Nella ripresa riesce ad arginare abbastanza bene le offensive rossoblù.

Augello 6 Sempre propositivo e bravo a cercare spesso la sovrapposizione con Damsgaard. Al 13′ tenta di replicare il gol contro la Lazio, ma la palla esce di poco. Buon secondo tempo del terzino, che riesce a impadronirsi della fascia sinistra.

Jankto 7 Cerca spesso di accentrarsi sul mancino e di trovare una triangolazione. Al 23′ riesce a lasciare tutti a bocca aperta con un gol meraviglioso. Nella ripresa non smette mai di correre, riuscendo in molte occasioni a fermare gli avversari e a far ripartire la manovra doriana (dal 83′ Leris – Entra male e spreca subito un’ottima occasione in ripartenza per la Sampdoria perdendo palla sulla trequarti doriana).

Thorsby 6 Partita di sofferenza per il norvegese. Al 36′ spreca un’ottima occasione su un calcio d’angolo di Damsgaard: lasciato libero di colpire di testa, non riesce a inquadrare la porta da pochi passi. Rischia nella ripresa quando inciampa e regala la ripartenza al Genoa. Molte volte si abbassa sulla linea difensiva per cercare di frenare i rossoblù sulla trequarti e far ripartire la Sampdoria.

Ekdal 6 Partita di sacrificio quella dello svedese. Al 63′ rischia molto in chiusura su Pandev, ma l’arbitro lascia correre (dal 65′ Adrien Silva 6 – Elegante e preciso nei passaggi, soffre un po’ la mediana fisica del Genoa).

Damsgaard 6 Sempre attivo, lucido, senza paura. Il talento danese cerca spesso accelerate che non sortiscono l’effetto sperato, ma è bravo anche a proteggere palla e a fare ripartire la squadra. Al 70′, dopo il palo di Keita, spreca un’occasione d’oro a Perin ormai battuto (dal 73′ Candreva 6 – Al minuto 82 ci prova su punizione ma la palla esce di poco. Ci riprova poco dopo con una conclusione difficile di sinistro, ma il tiro finisce alto).

Ramirez 5,5 Alla partita numero 100 in blucerchiato, Ramirez appare nervoso, ma cerca spesso di sfuggire agli avversari con scatti improvvisi, senza riuscire, però, a dare quella brillantezza di cui la Sampdoria avrebbe bisogno (dal 65′ Verre 6 – Propositivo tra le linee, cerca spesso il triangolo per inserirsi in area avversaria. Nella parte finale del match non riesce a dare quel qualcosa in più che Ranieri gli aveva chiesto).

Quagliarella 5,5 Male nel primo tempo, dove è troppo lento a liberarsi dalla marcatura rossoblù e non riesce a essere utile alla manovra blucerchiata. Anche nella ripresa non riesce ad incidere come ci si aspetterebbe dal capitano blucerchiato (dal 65′ Keita Balde 6,5 – Grande impatto sulla partita. Al 70′ sfiora il gol colpendo il palo con una conclusione sporcata da Perin. Al 77′ riesce a bruciare la difesa genoana, ma la conclusione è troppo centrale. Nei minuti finali ci prova in tutti i modi, ma la difesa del Genoa riesce a chiuderlo bene).

Genoa: Perin 6; Biraschi 6, Goldaniga 6,5, Zapata 6, Criscito 5 (dal 76′ Pellegrini sv); Lerager 6,5 (dal 85′ Radovanovic sv), Badelj 5,5 (dal 72′ Behrami 6), Rovella 6,5; Zajc 5,5 (dal 85′ Melegoni sv); Pandev 5,5, Scamacca 7 (dal 72′ Pjaca 5,5).