Connettiti con noi

News

PAGELLE Torino Sampdoria: Candreva show, molti deludono

Pubblicato

su

Torino Sampdoria, le pagelle del match: Candreva cambia la partita. Bocciatura per Verre, Jankto, Yoshida ed Ekdal

Audero 7 – Poco reattivo sia sul gol annullato a Belotti a inizio partita sia su quello convalidatogli venti minuti più tardi, ma in entrambe le situazioni era difficile fare di più. Nella ripresa ha il merito di respingere un’insidiosa punizione del Torino e, poco dopo il vantaggio di Quagliarella, è prodigioso su un tentativo di Zaza. Al 76′ è bravissimo sulla conclusione a botta sicura di Meitè, ma non può nulla sul successivo gol da calcio d’angolo. Poco dopo è ancora determinante sulla conclusione a pochi passi di Lyanco.

Bereszynski 5,5 – Il duello con Ansaldi non è semplice e, difatti, soffre spesso gli attacchi dell’argentino. Al 25′ è colpevole di non aver tenuto la marcatura su Belotti, nell’azione del vantaggio granata. Nella ripresa è meno coinvolto, ma la sua prestazione si mantiene in linea con quella offerta nel primo tempo.

Ferrari 5,5 – Rischia subito al 7′ sul gol annullato a Belotti, ma è bravo a mantenere la linea difensiva. Poco dopo, però, sul gol regolare di Belotti si divide la responsabilità della mancata marcatura sull’attaccante del Torino con Bereszynski. Nel secondo tempo la qualità di Belotti si fa sentire e Ferrari si dimostra ancora un po’ in difficoltà.

Yoshida 4 – Brividi al 16′ quando, su un cross dalla sinistra, non riesce ad anticipare Zaza di testa che, per fortuna, non riesce ad impattare a rete. Al 18′, invece, è bravo a fermare un filtrante di Meitè che avrebbe mandato in porta un giocatore granata. Ma non è giornata per il difensore che, infatti, viene sostituito già a metà partita (dal 45′ Tonelli – A differenza del giapponese è più aggressivo, a volte anche troppo, ma riesce a dare più solidità alla retroguardia doriana).

Augello 5,5 – Inizia subito bene attaccando gli avversari in pressing e provando a far ripartire la squadra blucerchiata. Anche sotto pressione non perde quasi mai il controllo del pallone ma, nel gol di Belotti, ha la colpa di perdersi Singo, lasciato libero di andare al cross per il Gallo. Nei secondi 45 minuti soffre di più gli attacchi granata, ma riesce a contenerli abbastanza bene.

Candreva 7,5 – Inizialmente trova poco spazio per sfondare, merito della difesa granata che si difende con tanti giocatori. In seguito, ogni qualvolta ne ha la possibilità, prova andare al tiro, senza però riuscire a centrare lo specchio della porta. Nella ripresa riesce a trovare il suo primo gol in blucerchiato con uno scambio perfetto con Quagliarella. Poco dopo è lui servire un assist al bacio per Quagliarella per il vantaggio della Sampdoria.

Ekdal 4 – Il suo inizio di partita è più reattivo rispetto al solito, prova in più occasioni il dribbling e riesce a conquistare punizioni preziose a favore. Ma poi cala di rendimento e costringe Benetti a sostituirlo (dal 45′ Silva 5,5 – Il portoghese è un po’ troppo irruento e commette spesso falli evitabili in mezzo al campo).

Thorsby 6,5 – Partita difficile per il gigante norvegese, che ha a che fare con avversari molto fisici come Rincon e Meitè, che non gli permettono di giocare liberamente come nelle partite precedenti. Nella ripresa, invece, cresce in maniera esponenziale e domina sui centrocampisti granata.

Jankto 4 –  Brutta partita per l’esterno ceco, che è poco lucido e non riesce a dare brillantezza alla manovra doriana (dal 45′ Damsgaard 6 – Entra per cercare di dare freschezza e brillantezza alla squadra ed è sicuramente più pericoloso di Jankto).

Verre 4 – Pessimi 45 minuti per l’ex Verona: lento e impreciso non riesce a rendersi protagonista delle azioni offensive blucerchiate come nel derby di Coppa Italia (dal 45′ Gabbiadini 5,5 – Prestazione incolore del numero 23, che non riesce a dare l’apporto giusto all’attacco doriano).

Quagliarella 7 – Si inizia a intravedere seriamente al 36′, quando serve un ottimo pallone a Candreva, la cui botta a rete viene respinta dal muro granata. Nel secondo tempo è bravo a fare da sponda per il pareggio di Candreva che, poco dopo, restituisce il favore servendo al capitano blucerchiato la palla per il 2-1 della Sampdoria (dal 82′ Ramirez 6,5 – Entra ed è subito determinate ad anticipare Meitè e ad evitare la sua doppietta).

Torino: Sirigu 6; Lyanco 6, Bremer 5,5, Rodriguez 5,5 (70′ Verdi 6,5); Singo 6,5, Meité 7, Rincon 5,5, Linetty 5,5, Ansaldi 5,5 (Murru 6); Belotti 7, Zaza 6.