Pazzini lascia l’Hellas Verona: «Ho un’idea precisa per il futuro»

© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo Pazzini dice addio all’Hellas Verona e pensa al futuro: le dichiarazioni dell’ex attaccante della Sampdoria

Giampaolo Pazzini, ex calciatore della Sampdoria, lascia l’Hellas Verona e pensa al ritiro dal calcio giocato. Queste le sue dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa.

ADDIO – «Già da tempo lo sapevo, ma in cuor mio non ci pensavo. Ma l’ultima volta che sono andato allo stadio ho capito che eravamo alla fine. Sono stati cinque anni intensi, tra alti e qualche basso. È stato un percorso bellissimo, sono contento di averlo finito in Serie A. È stato un percorso bello, intenso. Verona e i tifosi mi hanno dato molto, mi hanno sempre supportato, dal primo anno, quando le cose andavano male e quando andavano bene. Nei momenti di difficoltà è stata l’unica cosa che mi ha fatto andare avanti, perché so che riponevano tanta fiducia in me. Ringrazio la città, che ha accolto me e la mia famiglia. Mi ha fatto sentire uno di Verona, sempre. Non ho parole per tutto l’affetto che mi avete dato, l’Hellas resterà sempre nel mio cuore».

FUTURO – «Ho sempre pensato giorno per giorno. Domenica mi sono reso conto che era l’ultima. È stata un’annata bellissima, mi sono dimenticato di ringraziare i miei compagni. Finisce il rapporto con l’Hellas, la società ha fatto le sue scelte. Io ho un’idea abbastanza precisa in testa, ma voglio finire l’anno, stare con la mia famiglia, e a mente lucida cercare di capire cosa voglio fare da grande. Non ci sono state offerte per me, se non qualcosa dall’estero. Ho un’idea, ma voglio valutare con calma. È stata un’annata bella, inaspettata, un’escalation di emozioni. La gente di Verona dopo anni tribolati avrebbe meritato di vedere allo stadio questa squadra. Abbiamo creato un bel gruppo, ci siamo aiutati a vicenda».