Zeman in conferenza: «Samp difficile da leggere, non sarà come 5 anni fa»

zeman
© foto www.imagephotoagency.it

La conferenza stampa di Zdenek Zeman alla vigilia di Sampdoria-Pescara

Vigilia di campionato in casa Pescara, domani ospite del Doria nell’anticipo delle 18 per il 27° turno di campionato. Come di consueto anche il tecnico avversario, Zdenek Zeman, si è intrattenuto nella conferenza stampa della vigilia, che non sarà come tutte le altre perché domani il Boemo taglierà il traguardo delle 1000 panchine: «Mille panchine? Non le ho contate ma vi credo, per me è sempre come la prima. Torno a Genova in altre condizioni rispetto a 5 anni fa, non pensiamo di poter vincere tutte le partite ma dobbiamo fare domani meglio rispetto a quanto fatto contro il Chievo. Sapevo che sarebbe stato un match difficile, ma mi aspettavo qualcosa di più, specie in fase offensiva. Coulibaly? Ragazzo interessante, che ha doti, ma l’ho visto poco. Gilardino e Bahebeck? Dovete fare domande allo staff medico, io non sono un medico. La Formazione? Non posso anticipare nulla, sono contento che tutti si siano impegnati in settimana ed abbiano capito qualcosa di più. Possibili novità? Possono sempre esserci. I carichi di lavoro? Per me non hanno inciso, hanno fatto due saltelli e non gradoniLa Samp? È una squadra difficile da leggere, Giampaolo è un bravo allenatore».

 

Articolo precedente
zeman pescaraSampdoria-Pescara, i convocati di Zeman
Prossimo articolo
FerreroFerrero: «La Samp non è in vendita. Juve? Se vinciamo do un premio ai ragazzi»