Connettiti con noi

Hanno Detto

Sampdoria, Pezzotti: «Vi racconto il mio Boskov, Vialli e Mancini»

Pubblicato

su

Narciso Pezzotti, ex vice allenatore della Sampdoria con Boskov, ha ricordato alcuni momento della sua carriera

Narciso Pezzotti, ex vice allenatore della Sampdoria con Vujadin Boskov, ha ricordato alcuni momento della sua carriera a Il Secolo XIX.

BOSKOV«Rimasi con Boskov. I primi due anni vivevamo a Nervi, stesso edificio, uno spettacolo. Laureato, colto, pensavano che fosse un bonaccione, ma si accorgeva di tutto, pure a tavola. “Ciso, perché lui mangia pollo?”. Grande psicologo. “Tu devi mettere ordine in tua vita”. Ca- piva i momenti. “Ciso, oggi noi parliamo con Toninho”. Appena arrivò disse “Noi siamo Sampdoria”: pareva una frase così, fu la svolta. Impose regole, mentalità vincente. Il meglio lo dava nelle crisi. “Noi ora vinciamo” e ripartiva più forte. Calcio uomo contro uomo, ma guardate Gasperini o Juric. Bagnoli lo diceva: “La rivoluzione sarà ritorno all’antico”. Con Vuja 3 finali europee in 4 anni, lo scudetto. Irripetibile».

VIALLI E MANCINI«Mancio? Estro, improvvisazione, fantasia. Vialli talentuoso ma si è costruito col lavoro, uomo eccezionale: non era un killer d’area, lo diventà, mi chiedeva allenamenti extra. Mi piaceva far migliorare i ragazzi, da Vieri a Deschamps, ore col pallone, mi chiamavano maestro di tecnica».

VICE«C’è chi nasce per fare il prevosto, chi il curato. Preferivo stare nell’ombra. Facile stare vicino a chi fa 3 gol, ma devi aiutare chi è in difficoltà e a me viene naturale. Il vice è un equilibratore. Smorzavo se Boskov si infuriava con gli improperi in slavo. O con Lippi, un bel fumino: l’ho conosciuto alla Samp, allenava la Primavera e mi volle alla Juve che con lui tornò sul tetto del mondo».

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.