Preziosi minaccia Garrone: «Gli auguro di non incontrarmi». Ecco il motivo

ferrero preziosi zarbano
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Genoa si scaglia contro l’ex patron della Sampdoria per una frase provocatoria sulla situazione economica dei rossoblù

«C’è una società a Genova che è piena di debiti e nessuno può comprarla, ma non è la Sampdoria». È bastata una frase provocatoria di Edoardo Garrone, pronunciata durante l’incontro con i tifosi ad Albaro, a scatenare la furia di Enrico Preziosi. Il presidente del Genoa non ha tollerato le esternazioni dell’ex collega doriano, tanto da aver minacciato una querela: «Lo denuncio, sono frasi vergognose. Sono rimasto scioccato. Lo consideravo una persona perbene, non me l’aspettavo da lui. Non mi sono mai permesso di parlare dei bilanci della Sampdoria, lui invece sì. Ma cosa ne sa? Il Genoa ha bilanci sanissimi».

Il patron rossoblù ha continuato la sua invettiva: «Lo denuncerò sicuramente perché prima di parlare del Genoa deve sciacquarsi la bocca. Gli auguro di non incontrarmi di persona – riporta il Secolo XIX – perché gli direi in faccia tutto quello che penso. Evidentemente gli brucia ancora la retrocessione in Serie B quando ha perso con il sottoscritto».